Judo, Mondiali 2021: tante stelle al via, fari puntati sullo spareggio canadese Deguchi-Klimkait nei 57 kg

A meno di due mesi dall’inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo, stanno per cominciare in quel di Budapest i Campionati Mondiali 2021 di judo. Si tratta dell’ultimo evento valevole per i ranking di qualificazione a cinque cerchi, alla luce della deadline fissata lunedì 28 giugno 2021, quindi di fatto la rassegna iridata magiara avrà una duplice valenza.

Domani andrà in scena la cerimonia di sorteggio dei tabelloni, mentre da domenica 6 giugno si farà sul serio alla Laszlo Papp Budapest Sports Arena con due categorie di peso al giorno (come alle Olimpiadi) fino a domenica 13, in cui si disputerà la prova a squadre.

Diversi big (già certi del pass per Tokyo) hanno deciso a malincuore di saltare la trasferta ungherese per preparare nel migliore dei modi l’appuntamento olimpico, ma il campo partenti si preannuncia comunque stellare a Budapest. Al momento sono iscritti al Mondiale 692 atleti provenienti da 129 Paesi, tra cui 9 elementi della squadra azzurra.

L’Italia sarà rappresentata da Francesca Giorda, Francesca Milani (48 kg), Maria Centracchio (63), Alice Bellandi (70), Giorgia Stangherlin (78), Manuel Lombardo (66), Giovanni Esposito (73), Antonio Esposito (81) e Nicholas Mungai (90). Assenti Fabio Basile, Christian Parlati e Odette Giuffrida (quest’ultima sarà a Budapest, ma non gareggerà).

Lombardo sarà dunque la punta di diamante della spedizione tricolore ed è uno dei grandi favoriti per il titolo iridato (insieme al nipponico Maruyama) alla luce della sua prima posizione nel ranking mondiale dei 66 kg. Oltre al 22enne piemontese, sono presenti nell’entry list mondiale altri 11 judoka n.1 al mondo nelle rispettive categorie a testimonianza della competitività di questa manifestazione.

In ottica olimpica c’è grande curiosità per il testa a testa tra Christa Deguchi e Jessica Klimkait, che si giocano in Ungheria la possibilità di rappresentare il Canada all’Olimpiade nella categoria fino a 57 kg. Parliamo rispettivamente della n.1 e della n.2 del ranking mondiale, costrette a sudarsi la selezione per Tokyo sino all’ultima gara utile del quinquennio olimpico (chi otterrà il miglior piazzamento al Mondiale, andrà ai Giochi).

Giappone e Francia sulla carta in lotta per il primo posto nel medagliere e per la vittoria nel Team Event, nonostante l’assenza in blocco di tutta la squadra olimpica nipponica. Il Paese del Sol Levante vanta comunque un movimento profondissimo e, pur schierando le seconde linee (che comprendono medagliati olimpici e mondiali), partirà con i favori del pronostico in diverse categorie di peso.

Foto: IJF

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Boxe: Rebecca Nicoli a una vittoria dalle Olimpiadi, battuta senza problemi la slovacca Triebelova

Beach volley, World Tour 2021 Ostrava. Stop Windisch/Cottafava: 17mi. Domani Nicolai/Lupo puntano ai quarti