Beach volley, World Tour 2021 Sofia2. Azzurri: poker servito! Tutti alle finali del gruppo

Quattro vittorie su quattro al debutto nel main draw per le coppie italiane impegnate nel torneo maschile 1 stella del World Tour in programma a Sofia in Bulgaria. Una partenza vincente per il nutrito contingente azzurro guidato dalle teste di serie numero uno, Abbiati/Andreatta che hanno vinto la semifinale del loro girone battendo 2-0 (21-11, 21-17) senza troppi problemi i bulgari Grozdanov/Latunov. Nella finale del girone gli azzurri affronteranno domani alle 8 i canadesi Hoey/McNeill, che come miglior risultato nel World Tour vantano un quinto posto nel torneo 1 stella di Visakhapatnam in India nel marzo 2019.

Vittoria su una coppia bulgara anche per Windisch/Marchetto, coppia numero 3 del tabellone, che ha superato 2-0 (21-13, 21-19) i padroni di casa Stoyanov/Gradinarov con qualche problema nel secondo parziale. La coppia italiana affronterà domani alle 9.40 nella finale del girone i portoghesi Pedrosa/Campos capaci di salire sul terzo gradino del podio nel primo torneo di Sofia un mese fa.

Successo più sofferto per le due coppie provenienti dalle qualificazioni. Ranghieri/Viscovich hanno superato 2-1 (21-18, 18-21, 15-13) una coppia abituata a calcare questi palcoscenici, quella austriaca composta da Ertl e Kratz e domani sdaranno l’assalto ai quarti di finale affrontando alle 8.50 la ostica coppia russa Bakhnar/Samoday.

Successo al tie break anche per Cottafava/Dal Corso che hanno superato 2-1 (21-17, 19-21, 15-11) gli ungheresi Hajos/Streli, altra coppia che ha disputato diversi tornei di questo livello. Per la coppia italiana finale del girone in programma domani alle 10.30 contro i francesi Platre/Patte.

Semifinali gironi maschili. Pool A: Abbiati/Andreatta (ITA)-Grozdanov/Latunov (BUL) 2-0 (21-11, 21-17), Seiser/Kindl (AUT)-Hoey/MacNeil (CAN) 1-2 (21-13, 16-21, 12-15). Pool B: Bakhnar/Samoday (RUS)-Neshev/Raev (BUL) 2-0 (21-14, 21-18), Ranghieri/Viscovich (ITA)-Ertl/Kratz (AUT) 2-1 (21-18, 18-21, 15-13). Pool C: Windisch/Marchetto (ITA)-Stoyanov/Gradinarov (BUL) 2-0 (21-13, 21-19), Pedrosa/Campos (POR)-Pokeršnik/Bošnjak (SLO) 2-1 (14-21, 21-17, 15-9). Pool D: Mehandzhiyski/Kostov (BUL)-Platre/Patte (FRA) 0-2 (11-21, 12-21), Cottafava/Dal Corso (ITA)-Hajós/Stréli (HUN) 2-1 821-17, 19-21, 15-11).

Finali primo posto maschili: Abbiati/Andreatta (ITA)-Hoey/MacNeil (CAN), Bakhnar/Samoday (RUS)-Ranghieri/Viscovich (ITA), Windisch/Marchetto (ITA)-Pedrosa/Campos (POR), Platre/Patte (FRA)-Cottafava/Dal Corso (ITA).

Finali terzo posto maschili: Grozdanov/Latunov (BUL)-Seiser/Kindl (AUT), Neshev/Raev (BUL)-Ertl/Kratz (AUT), Stoyanov/Gradinarov (BUL)-Pokeršnik/Bošnjak (SLO), Mehandzhiyski/Kostov (BUL)-Hajós/Stréli (HUN)

Semifinali gironi femminili. Pool A: Agudo/Gabi (VEN)-Racheva/Nikolova (BUL) 2-0 (21-17, 21-18), Schermerhorn/Davis (USA)-Olsen/Trans (DEN) 2-0 (21-12, 21-13). Pool B: Wheeler/Quiggle (USA)-Mishonova/Stanchulova (BUL) 2-0 (21-9, 21-12), Legieta/Gromadowska (POL)-Dave/Starikov (ISR) 0-2 (19-21, 19-21). Pool C: Tolentino/Savonije (AHO)-Dinova/Koleva (BUL) 0-2 (14-21, 15-21), Klinger/Klinger (AUT)-Khmil/Lazarenko (UKR) 2-0 (21-17, 21-17). Pool D: Kyoseva/Kindova (BUL)-Hladun/Baburina (UKR) 0-2 (13-21, 14-21), Dumbauskaite/Grudzinskaite (LTU)-Kotnik/Lovsin (SLO) 0-2 (13-21, 17-21).

Finali primo posto femminili: Agudo/Gabi (VEN)-Schermerhorn/Davis (USA) 2-1 (21-17, 17-21, 15-13), Wheeler/Quiggle (USA)-Dave/Starikov (ISR), Dinova/Koleva (BUL)-Klinger/Klinger (AUT) 0-2 (15-21, 9-21), Hladun/Baburina (UKR)-Kotnik/Lovsin (SLO)

Finali terzo posto femminili: Racheva/Nikolova (BUL)-Olsen/Trans (DEN) 0-2 (9-21, 6-21), Mishonova/Stanchulova (BUL)-Legieta/Gromadowska (POL) 0-2 (15-21, 16-21), Tolentino/Savonije (AHO)-Khmil/Lazarenko (UKR), Kyoseva/Kindova (BUL)-Dumbauskaite/Grudzinskaite (LTU).

Foto Fivb

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

FOTO Moglie Barella, chi è Federica Schievenin e quanti figli hanno

LIVE Italia-Australia 25-20 25-22 25-14, Nations League volley in DIRETTA: quarto successo per gli azzurri