Beach volley, World Tour 2021 Ostrava. Nicolai/Lupo: che rimonta! Menegatti/Orsi Toth subito fuori

Si ferma subito il cammino di Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth nel torneo di Ostrava, mentre prosegue quello di Paolo Nicolai e Daniele Lupo, che vincono al debutto contro gli austriaci Doppler/Horst. L’esperta coppia austriaca si presenza in campo agguerrita e scatta avanti nettamente nel primo set: 16-13. Gli azzurri tornano sotto e operano il sorpasso (17-18) ma nel finale sono gli austriaci a spuntarla ai vantaggi: 23-21.

Nel secondo set si gioca punto a punto fino al 17 pari, poi arriva lo scatto decisivo degli azzurri che annichiliscono i rivali con un break di 4-0 e pareggiano il conto (21-17). Nel tie break gli austriaci non si risollevano ed è dominio di Lupo/Nicolai che si impongono con un secco 15-6. Lupo/Nicolai affronteranno nella finale del girone domattina alle 9.50 i russi Liamin/Myskiv, che hanno sconfitto Alvaro Filho/Alison. In campo alle 9 Windisch/Cottafava per la finale del girone contro gli statunitensi Bourne/Crabb, mentre Carambula/Rossi affronteranno per restare nel torneo e per conquistare il pass per Tokyo i cileni Grimalt/Grimalt alle 10.40.

Niente da fare, invece, per Menegatti/Orsi Toth che subiscono la “vendetta” delle olandesi Schoon/Stam e stavolta sono loro a dover uscire di scena dopo sole due partite con un 25mo posto che non può certo soddisfarle. Primo set senza storia con le olandesi che si impongono 21-14. Nel secondo parziale la reazione delle azzurre porta Menegatti/Orsi Toth avanti nella parte centrale fino al 21-18 che riapre il match. Nel tie break si gioca punto a punto ma stavolta sono le olandesi a spuntarla: 15-13. 

Semifinali gironi maschili. Pool A: Perusic/Schweiner (CZE)-Menéndez/Huerta (ESP) 2-0 (21-13, 27-25), Samoilovs/Smedins (LAT)-Herrera/Gavira (ESP) 2-1 (17-21, 21-19, 15-11). Pool B: Mol/Sørum (NOR)-Manas/Sedlak (CZE) 2-0 (21-16, 21-16), Crabb/Gibb (USA)-Dollinger/Wickler (GER) 2-1 (21-15, 18-21, 17-15). Pool C: Cherif/Ahmed (QAT)-Bercik/Dumek (CZE) 2-0 (21-14, 21-17), Fijalek/Bryl (POL)-Andre/George (BRA) 2-0 (21-15, 21-14). Pool D: Krasilnikov/Stoyanovskiy (RUS)-Åhman/Hellvig (SWE) 2-0 (21-18, 21-17), Varenhorst/van de Velde (NED)-Ehlers/Flüggen (GER) 1-2 (21-13, 19-21, 13-15). Pool E: Carambula/Rossi (ITA)-Windisch/Cottafava (ITA) 1-2 (23-25, 25-17, 20-22), Crabb/Bourne (USA)-Grimalt/Grimalt (CHI) 2-0 (21-17, 21-16). Pool F: Semenov/Leshukov (RUS)-Saxton/O’Gorman (CAN) 1-2 (21-17, 20-22, 13-15), Plavins/Tocs (LAT)-Brouwer/Meeuwsen (NED) 0-2 (20-22, 19-21). Pool G: Kantor/Losiak (POL)-Boermans/de Groot (NED) 2-0 (21-12, 21-18), Lucena/Dalhausser (USA)-Seidl/Waller (AUT) 1-2 (20-22, 21-15, 12-15). Pool H: Alison/Álvaro Filho (BRA)-Liamin/Myskiv (RUS) 1-2 (12-21, 21-12, 14-16), Nicolai/Lupo (ITA)-Doppler/Horst (AUT) 2-1 (21-23, 21-17, 15-6).

Finali primo posto gironi maschili: Perusic/Schweiner (CZE)-Samoilovs/Smedins (LAT), Mol/Sørum (NOR)-Crabb/Gibb (USA), Cherif/Ahmed (QAT)-Fijalek/Bryl (POL), Krasilnikov/Stoyanovskiy (RUS)-Ehlers/Flüggen (GER), Windisch/Cottafava (ITA)-Crabb/Bourne (USA), Saxton/O’Gorman (CAN)-Brouwer/Meeuwsen (NED), Kantor/Losiak (POL)-Seidl/Waller (AUT), Liamin/Myskiv (RUS)-Nicolai/Lupo (ITA).

Finali terzo posto gironi maschili: Menéndez/Huerta (ESP)-Herrera/Gavira (ESP), Manas/Sedlak (CZE)-Dollinger/Wickler (GER), Bercik/Dumek (CZE)-Andre/George (BRA), Åhman/Hellvig (SWE)-Varenhorst/van de Velde (NED), Carambula/Rossi (ITA)-Grimalt/Grimalt (CHI), Semenov/Leshukov (RUS)-Plavins/Tocs (LAT), Boermans/de Groot (NED)-Lucena/Dalhausser (USA), Alison/Álvaro Filho (BRA)-Doppler/Horst (AUT).

Finali primo posto gironi femminili: Agatha/Duda (BRA)-Bieneck/Schneider (GER) 2-0 (21-15, 21-17), Pavan/Melissa (CAN)-Bansley/Brandie (CAN) 1-2 (23-25, 21-14, 9-15), Heidrich/Vergé-Dépré (SUI)-Borger/Sude (GER) 2-0 (21-14, 21-19), Alix/April (USA)-Keizer/Meppelink (NED) 0-2 (19-21, 19-21), Talita/Taiana Lima (BRA)-Liliana/Elsa (ESP) 2-0 (21-14, 21-15), Kozuch/Ludwig (GER)-Hüberli/Betschart (SUI) 0-2 (17-21, 12-21), Makroguzova/Kholomina (RUS)-Megan/Nicole (CAN) 2-0 (21-15, 21-15), Hermannova/Slukova (CZE)-Sponcil/Claes (USA) 1-2 (21-17, 15-21, 15-17)

Finali terzo posto gironi femminili: Williams/Stochlova (CZE)-Stockman/Kolinske (USA) 0-2 (17-21, 13-21), Schoon/Stam (NED)-Menegatti/Orsi Toth (ITA) 2-1 (21-14, 18-21, 15-13), Frolova/Voronina (RUS)-Barbara/Carol (BRA) 0-2 (13-21, 10-21), Kvapilova/Kubickova (CZE)-Ishii/Murakami (JPN) 0-2 (12-21, 15-21), Dabizha/Rudykh (RUS)-Schützenhöfer/Plesiutschnig (AUT) 2-0 (27-25, 21-19), Lehtonen/Ahtiainen (FIN)-Behrens/Ittlinger (GER) 0-2 (17-21, 18-21), Soria/Carro (ESP)-Kravcenoka/Graudina (LAT) 1-2 (15-21, 21-19, 10-15), Amaranta/Lobato (ESP)-Wojtasik/Kociolek (POL) 1-2 (19-21, 21-19, 7-15).

Sedicesimi di finale femminili: Megan/Nicole (CAN)-Schoon/Stam (NED), Pavan/Melissa (CAN)-Ishii/Murakami (JPN), Alix/April (USA)-Wojtasik/Kociolek (POL), Liliana/Elsa (ESP)-Stockman/Kolinske (USA), Borger/Sude (GER)-Kravcenoka/Graudina (LAT), Bieneck/Schneider (GER)-Behrens/Ittlinger (GER), Hermannova/Slukova (CZE)-Dabizha/Rudykh (RUS), Kozuch/Ludwig (GER)-Barbara/Carol (BRA).

Foto Fivb

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Davide Cassani: “Ho 8 nomi per le Olimpiadi. Nibali patrimonio del ciclismo, non esistono riserve”

Europei calcio 2021, l’Italia cambia un giocatore: infortunio di Sensi, entra Matteo Pessina