ATP Queen’s 2021, Berrettini vince il derby con Travaglia e si regala Murray, avanzano Fognini e Shapovalov

Si conclude il primo turno del Queen’s di Londra, primo appuntamento con Halle della stagione sull’erba. Tre italiani in campo quest’oggi, con uno tra Matteo Berrettini e Stefano Travaglia che doveva forzatamente perdere nel derby. Ad imporsi è il numero 1 del tabellone con un doppio tie-break, così come successe lo scorso anno agli Internazionali d’Italia; per due volte il romano ha recuperato un break di svantaggio per poi imporsi nel gioco decisivo, e contro di lui avrà un illustre avversario in Andy Murray, uno che qui ci ha vinto cinque volte, che ha sconfitto Benoit Paire in due set.

Bene anche Fabio Fognini, che non ha fatto moltissimo per superare il taiwanese Yen-Hsun Lu; al ritorno sull’erba dopo otto anni di assenza, il ligure ha gestito al meglio i momenti più caldi della partita conquistando la vittoria numero 378 della sua carriera superando Andreas Seppi. Contro di lui al secondo turno un altro vincitore qui a Londra, Marin Cilic, sbarazzatosi del qualificato Sebastian Ofner soltanto al tie-break del terzo e decisivo set.

Deve sudare tantissimo la testa di serie Denis Shapovalov per avere ragione dell’australiano Aleksandar Vukic, numero 207 delle classifiche ATP. Il qualificato è assai solido al servizio, offrendo soltanto due palle break al canadese; l’oceanico va a tanto così da riuscire nell’impresa, con quattro set point nei due tie-break, ma deve arrendersi al ritorno del più talentuoso avversario. Si salvano Frances Tiafoe e Alex De Minaur, entrambi costretti alla rimonta con Aljaz Bedene e Laslo Djere, avanzano invece Daniel Evans e Alexander Bublik.

ATP QUEEN’S 2021, RISULTATI 15 GIUGNO

M. Berrettini b. S. Travaglia 7-6 7-6
A. Bublik b. J. Chardy 6-4 3-6 6-3
A. De Minaur b. L. Djere 3-6 6-3 6 -4
D. Evans b. Al. Popyrin 6-4 6-4
F. Tiafoe b. A. Bedene 4-6 6-3 6-4
A. Murray b. B. Paire 6-3 6-2
F. Fognini b. Y-H. Lu 6-4 7-6
D. Shapovalov b. A. Vukic 7-6 7-6
M. Cilic b. S. Ofner 6-2 6-7 7-6

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallanuoto femminile, World League 2021: la Russia batte l’Ungheria di misura, tutto facile per Spagna e USA

F1: Pirelli comunica i risultati sulle gomme a Baku, nessun difetto di produzione