Taekwondo, Preolimpico Sofia 2021: Paulina Armeria e Maristella Smiraglia si fermano ai quarti di finale

Il “Day 2” del Preolimpico di taekwondo, in corso di svolgimento a Sofia, non riserva le stesse emozioni del primo giorno ai colori italiani. Paulina Armeria e Maristella Smiraglia infatti hanno dovuto alzare bandiera bianca ai quarti di finale dei rispettivi tornei abbandonando così le residue chance di qualificazioni ai Giochi di Tokyo 2020. Andiamo a vedere come sono andate le cose.

Paulina Armeria (-57 kg)
Dopo aver superato brillantemente (12-7) agli ottavi di finale la cipriota Despina Pilavaki, l’italomessicana sbatte contro lo scoglio rappresentato dalla fortissima polacca Patrycja Adamkiewicz, testa di serie n°3 del torneo, che si è imposta nei quarti con lo score di 20-6 facendo pesare la sua caratura e il suo stile di combattimento aggressivo e redditizio.

Maristella Smiraglia (+67 kg)
La pugliese, in un tabellone molto ristretto, viene nettamente sconfitta ai quarti di finale dalla transalpina Althéa Laurin che domina il match imponendosi con un perentorio 11-0, frutto di un taekwondo preciso e ragionato che non ha lasciato scampo all’azzurra.

Nel tardo pomeriggio, sui tatami del Grand Hotel Millenium, verranno assegnate le ultime otto card europee (quattro fra gli uomini e quattro fra le donne) per i Giochi di Tokyo 2021.

FOTO: LivephotoSport

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Patrick Lefevere su Joao Almeida: “A fine stagione cambierà squadra. Se Evenepoel andasse più forte dovrà aiutarlo”

Giro d’Italia 2021, Peter Sagan difende Dylan Groenewegen: “Nelle vita e nello sport chiunque può commettere un errore”