Rally Portogallo, prima sfida sulla terra tra Toyota e Hyundai

Dopo un emozionante appuntamento in Croazia deciso nell’ultima frazione, il FIA World Rally Championship si sposta in Portogallo per un classico del campionato. L’evento di questa settimana è più che mai interessante visto che sarà la prima competizione su terra del 2021 dopo le speciali sull’asfalto e sulla neve della Lapponia.

La gara portoghese torna nel calendario Mondiale dopo una stagione di pausa in seguito all’emergenza sanitaria. La speciali di questa settimana potrebbero regalare delle soprese nella lotta per il titolo tra Hyundai e Toyota. Le due case asiatiche sono nettamente superiori per ora alla Ford che sembra soffrire sull’asfalto. Sono due per ora gli acuti delle Yaris, mentre l’estone Ott Tanak ha regalato ai sudcoreani la vittoria nell’inedito Rally Artico.

L’uomo da battere è senza dubbio il pluricampione Sebastien Ogier che, dopo aver conquistato il round di Zagabria, è tornato leader della classifica generale. Il portacolori della Toyota è l’unico ad aver firmato due successi in questo campionato, un risultato che gli ha permesso di superare il traguardo delle 50 vittorie in carriera. 

Il francese, protagonista in Croazia di un incidente stradale in uno dei trasferimenti nell’ultima giornata, ha la possibilità di allungare sul belga Thierry Neuville, secondo con 53 punti contro i 61 del sette volte campione.

Quest’ultimo, fresco di rinnovo con il marchio coreano insieme al teammate Ott Tanak, si è mostrato molto competitivo a Zagabria ed ha tutte le carte in regola per conquistare il primo successo del 2021. Attenzione questo fine settimana anche al britannico Elfyn Evans, a caccia di rivincita dopo aver perso per 6 decimi l’atto croato. Il vice campione della Toyota ha dato spettacolo da gennaio ad oggi ed è ancora ampiamente in lotta per il Mondiale alla vigilia di un rally speciale per lui. Ricordiamo infatti che il gallese debuttò 10 anni fa nel WRC proprio in occasione di questa particolare corsa.

Attesa nella casa asiatica anche per Kalle Rovampera che ha ceduto nel terzo evento la leadership provvisoria della classifica piloti. Il finnico ha perso il controllo della vettura nella prima frazione e dopo pochi chilometri è finito in un burrone concludendo anticipatamente il fine settimana. Attualmente il giovane di Toyota ha 39 punti nella classifica generale contro i 61 del teammate Ogier.

La terra potrebbe livellare le prestazioni ed avvicinare le Ford, capitanate dal francese Adrien Fourmaux. L’esordiente di M-Sport ha si è mostrato il migliore di M-Sport in Croazia ed è chiamato a confermarsi nella classe regina del Mondiale Rally. Il sostituto, in alcune prove, del finnico Teemu Suninen prove non ha sfigurato con un quinto posto che gli ha permesso di primeggiare sul compagno Gus Greensmith, settimo un mese fa in Croazia.

Foto:  LiveMedia/DPPI/Bastien Roux

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, a Montecarlo Verstappen confida nelle gomme morbide per battere Hamilton. La Ferrari sogna il podio

F1, la McLaren prolunga il contratto di Lando Norris oltre il 2022