Paracanoa, Coppa del Mondo Szeged 2021: secondo posto e pass paralimpico per Eleonora De Paolis! Quarto Federico Mancarella

A Szeged, in Ungheria, si è appena chiusa la tappa della Coppa del Mondo di paracanoa, appuntamento che aveva valore di qualificazione paralimpica: l’Italia, che aveva già conquistato il pass paralimpico nel KL1 200 maschile con Gabriel Esteban Farias, nel KL2 200 maschile con Federico Mancarella e nel VL2 200 femminile con Veronica Silvia Biglia ai Mondiali del 2019, porterà a Tokyo anche il KL1 200 femminile grazie ad Eleonora De Paolis, oggi seconda.

Va detto che i pass non sono nominali, ma assegnati all’Italia, ma è altrettanto importante ricordare, però, che le teste di serie delle batterie alle Paralimpiadi saranno determinate in base alla classifica di questa manifestazione: proprio in quest’ottica assume grande rilievo anche il quarto posto nel KL2 200 maschile di Federico Mancarella.

Nella finale diretta del KL1 200 femminile Eleonora De Paolis si giocava i quattro pass paralimpici con le atlete di Canada, Ungheria, Russia, USA e Brasile, mentre avevano già il pass per Tokyo Germania, Ucraina e Cile. L’azzurra chiude al secondo posto in 58.23 e viene battuta soltanto dall’ucraina Maryna Mazhula, prima in 57.52, staccando così il biglietto per il Giappone. Terza la cilena Katherinne Wollermann in 59.77.

Nella finale del KL2 200 maschile, invece, Federico Mancarella, che come detto aveva già qualificato l’imbarcazione alle Paralimpiadi, resta ai piedi del podio, giungendo quarto con il tempo di 45.34. Vittoria del brasiliano Fernando Rufino De Paulo, primo in 44.22, davanti all’ucraino Mykola Syniuk, secondo in 44.43, infine completa il podio il britannico David Phillipson, terzo in 44.88.

Foto: comunicato stampa Federcanoa

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey ghiaccio, i convocati dell’Italia per i Mondiali Top Division: squadra falcidiata da infortuni e Covid

MotoGP, Lorenzo Savadori: “Nelle condizioni di umido ho un buon feeling con l’Aprilia, domani darò tutto”