MotoGP, Valentino Rossi inizia a vedere la luce. 9° posto che profuma di speranza

Un nono posto come primo vero segnale di ripartenza? Valentino Rossi prova a pensare in questa maniera al termine delle sue qualifiche del Gran Premio di Francia, quinto appuntamento del Mondiale MotoGP 2021. Dopo un avvio di stagione quanto mai complicato, il “Dottore” ha sfruttato la top10 conquistata nella FP2 di ieri e ha potuto prendere parte alla Q2 senza patemi, dopo alcune qualifiche nelle quali aveva visto più da vicino l’ultimo posto che la possibilità di passare alla fase clou del sabato.

Il nove volte campione del mondo ha concluso la sua Q2 con il tempo di 1:33.391 contro l’1:32.600 del pole-man Fabio Quartararo (Yamaha ufficiale), ma oggi contro “El Diablo” c’era davvero poco da fare. L’aspetto più incoraggiante per il numero 46 più famoso del modo è aver ridotto il gap con diversi rivali. Per fare un esempio, Marc Marquez chiude la seconda fila in 1:33.037, con poco più di 3 decimi di divario da Valentino Rossi.

Al netto del nono posto conquistato, comunque, il pilota di Tavullia può concludere con il sorriso questo suo sabato sul tracciato di Le Mans per un motivo quanto mai importante: aver confermato i passi in avanti messi in mostra nei test di Jerez de la Frontera. Sulla pista andalusa, infatti, dopo il Gran Premio di Spagna, il portacolori del team Yamaha Petronas ha vissuto una giornata di lavoro intensa e proficua, dalla quale ha estratto diversi miglioramenti su una M1 che, fino a quel momento, sembrava andare totalmente in una direzione differente rispetto alla sua.

Le parole dello stesso Valentino Rossi lasciando Jerez erano improntate alla positività, ed i primi due giorni di lavoro sul tracciato della Sarthe, come detto, lo stanno confermando. La fiducia nella moto è cresciuta, mentre i problemi al posteriore sembrano essersi ridotti. Riuscire a strappare buoni tempi anche in condizioni di bagnato, poi, è un ulteriore segnale che la direzione sembra proprio quella giusta. Ora non rimarrà che conferma il tutto con una buona gara nella giornata di domani. Un anno fa, sul bagnato (come spesso capita a Le Mans) il “Dottore” chiuse la sua domenica già alla prima chicane dopo il via. Un ricordo da cancellare immediatamente, con la necessità di concludere una gara a punti e, possibilmente, comodamente nella top10. Che sia la svolta della stagione per Valentino Rossi?

Credit: MotoGP.com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica artistica, Serie A: Fate scintillanti. D’Amato, Villa, Maggio e Andreoli trascinano la Brixia in Finale Scudetto

Beach volley, Europei Under 22 Baden. L’Italia si ferma: quinti Dal Corso/Marchetto, none Scampoli/Gottardi