MotoGP, avvio in salita per Francesco Bagnaia. La pioggia potrebbe costringerlo alla Q1 a Le Mans

Cielo grigio a Le Mans, e umore dello stesso tenore per Francesco “Pecco” Bagnaia. Il portacolori della Ducati, infatti, non è andato oltre la dodicesima posizione nella FP2 del Gran Premio di Francia, quinto appuntamento del Mondiale MotoGP 2021, al termine di un venerdì non lineare per il leader della classifica generale. Un risultato che, quindi, fa correre il rischio al nostro portacolori di dover passare per la Q1 di domani. 

Il meteo di Le Mans, infatti, non da’ garanzie, e la pioggia potrebbe tornare a fare capolino sul circuito della Sarthe. Se domattina la FP3 dovesse disputarsi su pista bagnata, sarebbe impossibile modificare le gerarchie odierne. Per il pilota torinese, quindi, il weekend francese diverrebbe in salita. La colpa, ad ogni modo, è tutta dello stesso Bagnaia e del team bolognese. Dopo essere caduto (per fortuna senza conseguenze) in curva 3, Bagnaia è tornato in azione per tentare un time attack, ma ben presto si è reso conto di come qualcosa non andasse sulla sua gomma nuova soft.

L’ex campione del mondo della Moto2, quindi, dopo aver effettuato il giro di lancio, ha scelto di tornare ai box e, dopo un breve conciliabolo con i suoi tecnici, ha scelto di montare la mescola media per non sprecare un’altra gomma morbida. L’azzardo, tuttavia, non ha pagato. Ed ora tutto sarà rimesso in bilico in un sabato di Le Mans che si annuncia quanto mai intenso e, soprattutto, da non sbagliare. Il pilota piemontese si troverà di fronte ad una FP3 delicatissima. Se la pioggia andrà a mettere i bastoni tra le ruote della sua GP21, dovrà andare a giocarsi il tutto per tutto nella Q1.

In caso di qualifiche bagnate, tutto potrebbe trasformarsi in una lotteria. La speranza è che Bagnaia possa sistemare questo piccolo passo falso già nella mattinata di domani. Altrimenti la gara di domenica potrebbe già iniziare con il piede sbagliato, ed un leader della classifica generale non può certo permetterselo…

Credit: MotoGP. com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mountain Bike, Coppa del Mondo XCO 2021: van der Poel brucia Pidcock nello Short Track di Nove Mesto. Tra le donne esulta Batten

Pattinaggio di figura: Sinitsina-Katsalapov scelgono Rachmaninoff per la danza libera