Internazionali d’Italia 2021, Jannik Sinner sfida il “Re del rosso” Nadal: l’azzurrino cerca l’impresa per bruciare le tappe

Signore e signori, c’è da mettersi comodi e godersi lo spettacolo. Oggi, non prima delle ore 18.00 sul Campo Centrale del Foro Italico a Roma, Jannik Sinner affronterà lo spagnolo Rafael Nadal.

Agli Internazionali d’Italia 2021 sarà un secondo turno di lusso, dettato da un’urna non così fortunata per il giovane ragazzo altoatesino. Alla fine della fiera, Jannik dovrà confrontarsi con chi si è aggiudicato questo torneo in nove circostanze ed è ritenuto in maniera indiscutibile il tennista più forte di tutti i tempi sulla terra battuta. Ci sarebbe poi da parlare sul titolo di “migliore di sempre”, considerando i suoi 20 Slam in bacheca.

Senza però perderci in chiacchiere, il confronto odierno sarà sicuramente interessante perché, nonostante la giovane età, Sinner ha dimostrato di bruciare le tappe nel suo percorso agonistico nel circuito ATP, non ancora giunto a 80 partite disputate. Secondo i piani del tecnico dell’azzurrino Riccardo Piatti, si è ancora a metà del percorso, necessario per capire che giocatore potrà diventare Jannik e fino a che punto potrà spingersi.

Allo stato attuale delle cose, però, Sinner si presenta al cospetto di Rafa da n.18 del mondo e con un rendimento da top-10 se si considerano le ultime 52 settimane. Pertanto, il giocatore di Sesto Pusteria affronterà l’iberico con lo stesso spirito con cui scese sul campo di Parigi per disputare l’anno scorso il quarto di finale.

Un’esperienza utile per la sua crescita, dalla quale l’italiano ha tratto giovamento. Tuttavia, anche lo spagnolo ha imparato a conoscere il suo avversario, considerando il periodo di allenamento insieme nella quarantena australiana prima degli Australian Open. Jannik può vantare nel 2021 un bilancio di 20 vittorie e di 8 sconfitte e il successo contro il francese Ugo Humbert (n.32 del mondo) nel primo turno a Roma è stato autorevole.

Oggi c’è bisogno dell’impresa per continuare la sua corsa e dare una bella spinta nel proprio percorso formativo che vuole portarlo ai vertici del tennis mondiale.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, GP Francia 2021: numeri, statistiche, curiosità. Jorge Lorenzo ancora oggi è irraggiungibile a Le Mans

MotoGP, Massimo Rivola sul futuro di Andrea Dovizioso in Aprilia: “E’ tutto nelle sue mani”