Giro d’Italia 2021: Victor Campenaerts la spunta a Gorizia, quarto Consonni. Bernal gestisce

Dopo la salita più dura d’Europa, il Monte Zoncolan, domenica più tranquilla per il Giro d’Italia 2021. È andata in scena la quindicesima tappa, da Grado a Gorizia: ancora le fughe a farla da padrone, con il belga Victor Campenaerts che porta a casa un bellissimo successo, il terzo per la sua Qhubeka-Assos. Resta ovviamente in Maglia Rosa Egan Bernal.

Partenza thriller per questa frazione. Una brutta caduta in fondo al gruppo ha costretto la giuria a neutralizzare temporaneamente la corsa. Finito a terra, tra i tanti, Emanuel Buchmann, costretto al ritiro: l’uomo della Bora-hansgrohe occupava la sesta posizione in classifica generale.

Ripartita la gara, è subito andata via la fuga di giornata, con quindici corridori: Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Quinten Hermans (Intermarché-Wanty Gobert), Lars van den Berg (Groupama-FDJ), Dario Cataldo (Movistar), Harm Vanhoucke (Lotto Soudal), Niklas Arndt (Team DSM), Dries De Bondt (Alpecin-Fenix), Victor Campenaerts (Qhubeka-Assos), Oscar Riesebeek (Alpecin-Fenix), Stefano Oldani (Lotto-Soudal), Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates), Simone Consonni (Cofidis), Maximilian Walscheid (Qhubeka-Assos), Lukasz Wisniowski (Qhubeka-Assos) e Albert Torres (Movistar).

Il plotone ha ovviamente lasciato andare, con la Ineos Grenadiers a gestire la situazione, visto il ritardo in classifica di tutti i fuggitivi, molto lontani dalla Maglia Rosa Bernal. Il gruppo dei migliori ha concesso un margine molto ampio, di gran lunga superiore ai 10′.

Sconfinamento anche in Slovenia, dove è andata in scena la salita più importante di giornata: Gornje Cerovo, con 1,7 chilometri all’8,1% di pendenza media. Proprio lì è cambiata la situazione davanti, con l’attacco del terzetto formato da Campenaerts, Riesebeek e Torres, con quest’ultimo che ha perso contatto proprio in cima. La coppia al comando, nonostante l’accordo che è venuto a mancare, con scatti e controscatti, è riuscita a giocarsi il successo allo sprint.

Campenaerts ha beffato in volata Riesebeek, mentre in terza posizione è giunto Arndt, con Consonni quarto e Cataldo sesto. Gruppo che è arrivato, senza patemi, a 17′.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Giro d’Italia 2021: ordine d’arrivo e classifica tappa di oggi. Vince Victor Campenaerts, Consonni quarto e miglior italiano

F1, Charles Leclerc: “I pezzi sembravano a posto, non penso fosse il cambio. Provo tristezza”