F1, GP Spagna 2021. Lewis Hamilton vince il braccio di ferro con Verstappen. Ferrari solida: 4° Charles Leclerc e 7° Carlos Sainz

Il Gran Premio di Spagna, atto quarto del Mondiale 2021 di F1, si è risolto con la vittoria di Lewis Hamilton (Mercedes). Il britannico ha ottenuto il successo superando Max Verstappen (Red Bull) e Valtteri Bottas (Mercedes), che gli hanno fatto compagnia sul podio. La Ferrari ha archiviato una gara tutto sommato positiva per le potenzialità attuali, poiché Charles Leclerc ha chiuso e Carlos Sainz, .

Allo spegnimento dei semafori Max Verstappen ha una progressione migliore di Lewis Hamilton e alla prima curva prende il comando davanti al britannico. Dietro di loro è bravissimo Charles Leclerc, poiché sorprende Valtteri Bottas all’esterno della curva 3. Ottimo lo spunto di Daniel Ricciardo e Sergio Perez, i quali si installano rispettivamente in quinta e sesta piazza, mentre Esteban Ocon e Carlos Sainz rimangono intruppati, scivolando in settima e ottava posizione.

I primi due si involano, mentre Leclerc difende ferocemente il terzo posto. I distacchi vengono azzerati dall’ingresso della safety car all’ottava tornata, quando l’Alpha Tauri di Tsunoda si spegne alla curva dieci, rimanendo bloccata in pista.  Alla ripartenza, comunque, nulla cambia. Barcellona si conferma pista dove è difficilissimo sorpassare.

Poco dopo un terzo della distanza comincia il barrage delle soste ai box. Hamilton e Leclerc allungano leggermente il primo stint. In questo modo il britannico perde contatto da Verstappen e il monegasco cede la posizione a Bottas, cionondimeno per entrambi si apre la possibilità di chiudere la gara con un unico cambio gomme. Più indietro Sainz riesce a effettuare l’undercut ai danni di Ocon, guadagnando a tutti gli effetti una posizione.

Con mescola media Hamilton recupera rapidamente la scia di Verstappen, ma ancora una volta quando gli arriva a tiro non riesce ad attaccarlo. Lo stesso discorso vale per Perez, bloccato alle spalle di Ricciardo. Ormai è evidente come, a meno di errori o di un degrado esagerato degli pneumatici, a parità di gomma superare oggi sia impossibile. Lewis decide allora di fermarsi nuovamente al 43° passaggio per montare un treno fresco di medie.

Con 23 secondi da recuperare in 23 tornate, il britannico si lancia all’inseguimento dell’olandese a furia di giri più veloci. Verstappen, dal canto suo, non ha altra alternativa che provare ad arrivare sino al traguardo. Nel frattempo anche Ricciardo e Sainz effettuano la seconda sosta, tornando alle soft. A dodici giri dal termine la Mercedes ferma anche Bottas per dotarlo di gomme morbide. Il finlandese scivola dietro a Leclerc, ma non ha problemi a sopravanzarlo. Hamilton, dotato di pneumatici meno usurati rispetto a Verstappen, lo supera con facilità irrisoria a sette giri dalla bandiera a scacchi. Ormai sconfitto, Super Max si ferma per calzare le morbide e cercare il giro più veloce. Missione compiuta senza problemi.

Dunque Lewis Hamilton incamera la terza vittoria in quattro gare stagionali, ma per arpionarla deve impegnarsi al massimo. Max Verstappen è nuovamente secondo, seppur con l’onore delle armi. Completa il podio un solido Valtteri Bottas, mentre Charles Leclerc incamera un 4° posto da applausi. Impossibile fare meglio con questa Ferrari. Quinto Sergio Perez, la cui gara è stata condizionata in negativo dalla brutta qualifica. Sesto Daniel Ricciardo, bravo a contenere Carlos Sainz, costretto ad accontentarsi della settima piazza. In ogni caso, lo spagnolo si lascia alle spalle la seconda McLaren di Lando Norris, oggi solo ottavo. Chiudono la zona punti due francesi, ovvero Esteban Ocon e Pierre Gasly, che muovono la classifica dell’Alpine e dell’Alpha Tauri.

GP SPAGNA 2021 – CLASSIFICA
1. Lewis HAMILTON (Mercedes)
2. Max VERSTAPPEN (Red Bull)
3. Valtteri BOTTAS (Mercedes)
4. Charles LECLERC (Ferrari)
5. Sergio PEREZ (Red Bull)
6. Daniel RICCIARDO (McLaren)
7. Carlos SAINZ (Ferrari)
8. Lando NORRIS (McLaren)
9. Esteban OCON (Alpine)
10. Pierre GASLY (Alpha Tauri)
11. Lance STROLL (Aston Martin)
12. Kimi RÄIKKÖNEN (Alfa Romeo)
13. Sebastian VETTEL (Aston Martin)
14. George RUSSELL (Williams)
15. Antonio GIOVINAZZI (Alfa Romeo)
16. Nicolas LATIFI (Williams)
17. Fernando ALONSO (Alpine)
18. Mick SCHUMACHER (Haas)
19. Nikita MAZEPIN (Haas)
RET Yuki TSUNODA (Alpha Tauri)

Foto: La Presse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, come rivedere la gara: orari repliche Sky, programma GP Spagna 2021

F1, GP Monaco 2021: programma, orari e tv. Si corre a Montecarlo il 23 maggio!