F1, Carlos Sainz: “La Ferrari fa fatica in gara nella gestione delle gomme. Oggi ero da 4° posto”

Carlos Sainz ha archiviato un buon posto nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna. Il madrileno ha pagato poco più di un decimo rispetto al compagno di squadra, dovendo rinunciare alla quinta piazza per “colpa” di un ottimo Esteban Ocon. Comunque sia, l’iberico si è tenuto alle spalle entrambe le McLaren e la Red Bull di Sergio Perez. Quali sono le sensazioni del padrone di casa e quali le prospettive per domani? Ecco quanto ha dichiarato Sainz a DAZN España dopo le qualifiche.

“Complessivamente sono soddisfatto. Credo di aver fatto una buona qualifica sin dal principio, perché ho completato dei buoni giri sin dal Q1. Forse la mia peggior sessione è stata proprio il Q3, perché avevo a disposizione due treni di morbide nuove, ma non sono riuscito a essere perfetto nell’ultimo settore in nessuno dei due tentativi. Ho fatto fatica in curva 10, dove il vento mi ha sempre dato fastidio. Non sono riuscito a percorrerla due volte nello stesso modo”

“Sono convinto che oggi avessi il potenziale per chiudere quarto, però al di là del piazzamento penso di aver fatto un passo avanti rispetto allo scorso weekend. Sento la macchina meglio, sono a mio agio mentre la guido e questo è sicuramente un fatto positivo”.

“Se ho cambiato approccio? No, alla fine si tratta di un processo di apprendimento. Imparo percorrendo chilometri in pista e studio la lezione. In qualifica tante cose hanno funzionato bene anche a Portimao, però adesso devo cercare di farle funzionare anche in gara. Di solito per noi la domenica è il giorno più complicato, perché facciamo sempre un pochino più fatica rispetto al venerdì e al sabato”.

VIDEO F1, GP Spagna 2021: gli highlights delle qualifiche del Montmelò, con Lewis Hamilton “centenario”

Perché Sainz dice così? Sul long run continuiamo ad avere problemi con le gomme. Vedremo se domani riusciremo a ridurli. Inoltre qui sarà importantissima la partenza e dovremo riuscire a scattare al meglio delle nostre possibilità”.

Foto: La Presse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO F1, GP Spagna 2021: gli highlights delle qualifiche del Montmelò, con Lewis Hamilton “centenario”

F1, Fernando Alonso: “L’obiettivo è portare a casa qualche punto”