Rugby, Rainbow Cup 2021: le Zebre cedono nella ripresa, l’Edimburgo vince

Un primo tempo equilibrato, con le Zebre che esordiscono nella Rainbow Cup mostrando buon cinismo e capacità di concretizzare le occasioni, ma nella ripresa cresce l’Edimburgo e si impone nel match che ha aperto il nuovo torneo celtico di rugby.

Parte meglio l’Edimburgo che ha il controllo dell’ovale nei primi minuti di gioco, ma al primo possesso bianconero le Zebre trovano una punizione piazzabile e Carlo Canna porta in vantaggio dopo cinque minuti di gioco. Insiste la squadra di casa e al 12’ è Eroni Sau a sfondare e a schiaccare in meta per il 7-3. È fallosa la squadra di casa e al 17’ Canna può concedere il bis dalla piazzola e si chiude il primo quarto di gioco sul 7-6.

Ha più possesso l’Edimburgo, ma i padroni di casa non avanzano e, così, le Zebre possono provare a riproporsi in attacco. Ancora un fallo degli scozzesi e Canna trova una rimessa sui 5 metri. Prolungata azione della squadra ospite e dall’ennesima ruck è Andrea Lovotti a staccarsi e schiacciare in meta per il 7-13. Prova a insistere in attacco la squadra ospite, ma il suo attacco si ferma contro un tenuto a terra a pochi metri dalla linea di meta e si chiude il primo tempo.

Parte forte anche nella ripresa la squadra scozzese e al 46’ è nuovamente Sau a trovare il break vincente e sul prosieguo dell’azione pallone che arriva a Crosbie ed Edimburgo che torna in vantaggio di un punto. Spinge forte la squadra di casa, ma riesce a salvarsi in qualche modo il XV di Michael Bradley, con il coach che effettua anche qualche cambio per cercare di riportare la partita sui propri binari. Insistono gli scozzesi ed è sempre Sau a mettere in difficoltà la difesa bianconera e al 59’ l’ala dei padroni di casa si invola al largo, ma è Pierre Bruno a salvare la situazione con un placcaggio in extremis che porta il figiano fuori dal campo.

Non molla la presa l’Edimburgo, piantato nei 22 italiani e al 63’ è Matt Currie a schiacciare e padroni di casa che scappano via sul 21-13. È in forte sofferenza la squadra ospite in questa ripresa e gli scozzesi continuano a posizionarsi nella metà campo delle Zebre. Cercano di fermare l’ondata scozzese Casilio e compagni, ma anche in difesa Edimburgo è concentrata e non concede spazio. Al 78′ rinuncia a cercare la quarta meta del bonus Edimburgo e va per i pali dopo un fallo bianconero e Chamberlain non sbaglia e punteggio che va sul 24-13. Ma a tempo scaduto arriva la fiammata delle Zebre, con Johan Meyer che conclude una bella azione lanciata da uno scatto di Bruno per il 24-18 che vale almeno il bonus difensivo per i bianconeri.

Foto: Massimiliano Carnabuci/LPS

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Edimburgo Rainbow Cup Zebre Rugby

ultimo aggiornamento: 23-04-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Bruninho torna a Modena! Il palleggiatore riabbraccia i Canarini: triennale per vincere

FOTO Europei ginnastica, Germania in gara con la “tuta”. Seitz e Bui col body a tutta gamba. I motivi di una scelta rivoluzionaria