Rally Croazia 2021, Sébastien Ogier il migliore al termine della seconda giornata, inseguono Evans e Neuville

La seconda giornata del rally di Croazia, prova del WRC 2021, è andata in archivio. E’ stato il francese Sébastien Ogier su Toyota a concludere in vetta questo day-2, ponendo il sigillo anche sulla prova speciale 16: la Vinski Vrh – Duga Resa 2 di 8,78 chilometri, dove la vettura nipponica si è espressa in maniera ottimale.

Alla fine della fiera Ogier ha sfruttato decisamente bene il vantaggio tecnico a sua disposizione, potendo contare su un margine di 6″9 sull’altra Yaris di Elfyn Evans. In terza piazza troviamo l’unico esponente della Hyundai in grado di creare dei grattacapi alla truppa Toyota, ovvero il belga Thierry Neuville, distanziato di 10″4 dal vertice.

A seguire l’altra i20 Coupé dell’estone Ott Tanak a 37″8″, che però potrà affrontare il terzo giorno di gara con la consapevolezza di avere praticamente in cassaforte la quarta piazza, visto il vantaggio nei confronti del francese Adrien Fourmaux (Ford Fiesta WRC) di quasi un minuto. Il transalpino, infatti, è attardato di 1’29″5 da Ogier.

Poca gloria per Gus Greensmith e Craig Breen a bordo rispettivamente della Ford Fiesta e della Hyundai i20, non in grado di interpretare al meglio le difficoltà del percorso e chiudendo in sesta e ottava posizione con 2’23″8 e 3’51″8 dalla vetta.

CLASSIFICA DOPO LA PROVA SPECIALE 16 – RALLY CROAZIA 2021

1 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC 2.06’35”8
2 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +6″9
3 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 Coupé WRC +10″4
4 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC +37″8
5 Fourmaux/Renaud Ford Fiesta WRC +1’29″5
6 Greensmith/Patterson Ford Fiesta WRC +2’23″8
7 Katsuta/Barritt Toyota Yaris WRC +2’46″5
8 Breen/Nagle Hyundai i20 Coupé WRC +3’51″8
9 Osberg/Eriksen Citroen C3 Rally2 +7’06″0
10 Suninen/Markkula Ford Fiesta R5 MKII +8’09″6 +10″

 

Foto: Bastien Roux / LPS

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vela, Alessio Spadoni beffato per una manciata di punti. Niente pass olimpico per l’Italia nell’ILCA 7

Ginnastica, Nicola Bartolini: “Devi essere un po’ pazzo: è il mio giorno. È un inizio: sogno le Olimpiadi”