Nuoto di fondo: azzurri in collegiale a Cervinia. Grande fiducia dopo la prima tappa delle World Series

La stagione del fondo è già iniziata (terzo Paltrinieri e quinta Bruni nella prima tappa delle World Series a Doha) e un secondo gruppo di azzurri guidati dal tecnico federale Emanuele Sacchi ha raggiunto Cervinia per uno stage in altura dopo quello guidato dall’olimpionico Paltrinieri e il tecnico federale Antonelli. 

Assoluti, World Series con vista campionati Europei a Budapest e poi Olimpiadi. Gli obiettivi sono tanti e ambiziosi: “Il lavoro procede come previsto, all’insegna della differenziazione e nel rispetto degli obiettivi dei singoli, in un clima di grande professionalità e serenità – afferma l’esperto tecnico romano – Prossime tappe i Campionati Europei di Budapest e a seguire World series e Campionati Italiani che forniranno ulteriori elementi ed indicazioni per la finalizzazione della preparazione per Tokyo. Divisi in due gruppi svolgiamo sessioni di 18 chilometri circa giornaliere di piscina, alternando due sedute settimanali in palestra ed una a corpo libero. Il clima è disteso e c’è consapevolezza della forza del gruppo in vista dei prossimi impegni“. Prossimo step le acque del Danubio nella nuova località Lupa Beach, che per la prima volta ospiteranno dal 12 al 16 maggio un campionato continentale dopo anni di gare sul lago Balaton.

Convocati la vicecampionessa olimpica Rachele Bruni (Aurelia Nuoto), Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli), Pasquale Sanzullo (Carabinieri/CC Aniene), Isabella Sinisi e Veronica Santoni (CC Aniene), Simone Ruffini e Alessio Occhipinti (Fiamme Oro/CC Aniene). Con loro il Cooordinatore tecnico Stefano Rubaudo, il tecnico federale Emanuele Sacchi, il preparatore atletico Alessandro Avallone e le fisioterapiste Valentina Sacchi e Valeria Sarachetti.

FOTO: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021, Mikel Landa: “La Corsa Rosa è la gara che voglio vincere e l’unica a cui penso in questo momento”

ATP Marbella 2021, Pablo Carreño Busta piega in tre set Jaume Munar e fa suo il titolo