Giro delle Fiandre 2021, Mathieu van der Poel: “Un po’ di delusione, ma era più forte di me”

È mancato pochissimo, una cinquantina di metri, per trovare l’ennesimo capolavoro. Non c’è stato però il bis tanto atteso: Mathieu van der Poel si è dovuto arrendere al Giro delle Fiandre. Il campione olandese ha dato spettacolo in Belgio, attaccando a ripetizione sui muri, ma, nel momento decisivo, non ce l’ha fatta a battere un fenomenale Kasper Asgreen nella volata a due. 

Le sue parole riportate da Spaziociclismo: “Il fatto che continuava a collaborare con me sino all’ultimo chilometro dice molto, vuol dire che era sicuro della sua volata. Sentivo già in corsa che oggi era molto forte, mentre io nel finale cominciavo ad essere un po’ stanco. Sono deluso, ovviamente, ma penso di essere stato battuto da un corridore più forte oggi e questo lo rende più facile da accettare. Avevo già visto che nei muri era uno dei più forti, quando ho attaccato ho visto che era stato il primo a reagire e ho capito che era in grande forma”.

Un po’ di rammarico non può mancare: “Ho fatto una ottima corsa, anche se alla fine c’è stato un corridore più forte. Tuttavia, posso essere comunque fiero di quel che ho fatto da inizio stagione ad ora. Ovviamente, resta un po’ di delusione nel chiudere così così la primavera”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro delle Fiandre 2021 Mathieu Van Der Poel

ultimo aggiornamento: 04-04-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, GP Doha 2021. Fabio Quartararo impone la sua legge. Due Ducati sul podio. 16° Valentino Rossi

MotoGP, Jorge Martin: “Un terzo posto splendido al termine di una bella gara. La mia dedica va a Fausto Gresini”