Curling, Mondiali 2021: l’Italia travolge la Germania per 9-3 e continua a inseguire le Olimpiadi

L’Italia ha sconfitto la Germania per 9-3 in uno scontro diretto cruciale ai Mondiali 2021 di curling maschile. Gli azzurri hanno dettato legge sul ghiaccio di Calgary (Canada), travolgendo i teutonici in una partita davvero fondamentale per la qualificazione alle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022: Sixten Totzek e compagni sono un avversario diretto nella corsa alle prime sei posizioni di questa rassegna iridata (quelle che assicurano il pass a cinque cerchi), vincere questa partita di Pasqua era importantissimo per le ambizioni della nostra Nazionale e il quartetto non ha deluso le aspettative.

Dopo aver travolto Corea del Sud e Cina, mettendo poi paura alla Svezia detentrice del titolo (Niklas Edin e compagni sono stati costretti all’extra-end), l‘Italia ha mostrato i muscoli e ha infilato la terza vittoria nel round robin, salendo al quinto posto in classifica (3 vittorie, 1 sconfitta). Prestazione impeccabile di Joel Retornaz, Amos Mosaner, Sebastiano Arman, Mattia Giovanella che hanno dimostrato un tasso tecnico decisamente superiore rispetto agli avversari di turno. Prossimo appuntamento questa notte (ore 03.00) contro il Giappone, avversario sulla carta alla portata e assolutamente da battere per continuare a inseguire i Giochi. Sarà decisamente ben più ardua la partita di domani sera (ore 22.00) contro la solida Svizzera.

LA CRONACA DELLA PARTITA

L’Italia inizia la partita di mano, ma nel primo end non è impeccabile e non arriva all’ultimo tiro con una situazione intrigante in casa: Retornaz opta per un nulla di fatto, conservando così la stone conclusiva anche nella frazione successiva. Decisione saggia, ma i nostri portacolori commettono qualche imprecisione di troppo e la Germania ne approfitta, rubando la mano e marcando un punto.

La nostra Nazionale non si fa comunque distrarre dall’accaduto, ricostruisce il gioco in maniera brillante e segna ben tre punti nel terzo end. Gli azzurri, in vantaggio per 3-1, si esaltano anche nei due end successivi, riuscendo a rubare sempre la mano: un punto nella quarta frazione, addirittura tre punti nella quinta frazione.

Retornaz e compagni conducono per 7-1 a metà partita. Il ritorno sul ghiaccio non riserva sorprese: scambio di cortesie tra sesto e settimo end con due punti a testa, l’Italia si trova in vantaggio per 9-3 e la Germania ammette la superiorità dei nostri portacolori, bravi così a incamerare il successo con anticipo.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Playoff SuperLega: Civitanova batte Trento, la Finale Scudetto è a un passo. Lube avanti 2-1

Giro delle Fiandre, italiani nelle retrovie. Ma alla Liegi-Bastogne-Liegi può cambiare tutto