Beach volley, World Tour 2021 Cancun3. Rossi/Carambula avanti tutta! Stop per Abbiati/Andreatta

Non si ferma la corsa di Enrico Rossi e Adrian Carambula che accedono già alla fase ad eliminazione diretta del terzo torneo 4 stelle di Cancun, snodo cruciale per la qualificazione olimpica. Tutte, o quasi, le rivali degli azzurri nella volata per un posto a Tokyo vincono e anche la coppia italiana si fa trovare pronta, surclassando con un secco 2-0 i francesi Ayè/Gauthier-Rat al termine di un match a senso unico.

Rossi/Carambula partono bene e dominano il primo set, vinto con il punteggio di 21-12. nel secondo set ancora buona partenza della coppia italiana con i transalpini che reggono il ritmo fino al 15-13 e poi mollano la presa nel finale lasciando via libera agli azzurri: 21-15. nella finale del girone oggi alle 3 gli azzurri affronteranno i messicani Gaxiola/Rubio, coppia da non sottovalutare, capace di battere in semifinale i brasiliani Guto/Arthur, secondi lo scorso anno a Doha nell’ultimo torneo prima del lockdown e capaci una settimana fa di superare Evandro/Bruno. Non ci sono precedenti fra le due coppie.

Gli azzurri Abbiati/Andreatta, invece, si arrendono allo strapotere dei rappresentanti del Qatar Ahmed/Cherif ma qualche rimpianto per la sconfitta 2-0 lo hanno, soprattutto per l’andamento del secondo parziale. Nel primo la coppia due volte finalista qui a Cancun prende il largo da subito e si impone con il punteggio di 21-16. nel secondo set i qatarioti partono forte (6-2) ma nella parte centrale gli azzurri indovinano il break e si portano avanti 13-8. nel finale, però, sono ancora una volta gli asiatici a rimontare e a farsi trovare pronti al momento decisivo per il 21-18 che chiude il match.

Abbiati/Andreatta saranno in campo oggi pomeriggio alle 18 per la finale che vale l’accesso ai sedicesimi di finale contro la coppia brasiliana George/Andre, nona una settimana fa, sul podio a Espinho nel 2019 (secondo posto) e a Jinjiang (terzo posto) nel 2018. Non ci sono precedenti fra le due coppie.

Semifinali gironi uomini. Pool A: Alison/Álvaro Filho (BRA)-O’Dea/O’Dea (NZL) 2-0 (21-13, 21-15), Samoilovs/Smedins (LAT)-Grimalt/Grimalt (CHI) 2-1 (21-14, 20-22, 17-15). Pool B: Gibb/Crabb (USA)-Stephens/Sarabia (MEX) 2-1 (21-19, 19-21, 15-7), Ehlers/Flüggen (GER)-Myskiv/Liamin (RUS) 2-0 (21-17, 21-15). Pool C: Cherif/Ahmed (QAT)-Abbiati/Andreatta (ITA) 2-0 (21-16, 21-18), George/Andre (BRA)-Kantor/Losiak (POL) 0-2 (14-21, 16-21). Pool D: Fijalek/Bryl (POL)-Boermans/de Groot (NED) 0-2 (22-24, 13-21), Bourne/Crabb (USA)-Pedlow/Schachter (CAN) 1-2 (18-21, 21-17, 9-15). Pool E: Lucena/Dalhausser (USA)-Pedro Solberg/Arthur (BRA) 2-0 (21-13, 21-17), Heidrich/Gerson (SUI)-Saxton/O’Gorman (CAN) 0-2 (19-21, 13-21). Pool F: Herrera/Gavira (ESP)-Schalk/Brunner (USA) 2-0 (21-19, 21-15), Varenhorst/van de Velde (NED)-Krattiger/Breer (SUI) 2-0 (21-17, 21-14). Pool G: Brouwer/Meeuwsen (NED)-Huber/Dressler (AUT) 2-0 (22-20, 21-19), Semenov/Leshukov (RUS)-Ontiveros/Virgen (MEX) 2-0 (21-15, 23-21). Pool H: Gaxiola/Rubio (MEX)-Guto/Arthur (BRA) 2-0 (21-19, 21-16), Carambula/Rossi (ITA)-Aye/Gauthier-Rat (FRA) 2-0 (21-12, 21-15).

Finali primo posto gironi uomini: Alison/Álvaro Filho (BRA)-Samoilovs/Smedins (LAT), Gibb/Crabb (USA)-Ehlers/Flüggen (GER), Cherif/Ahmed (QAT)-Kantor/Losiak (POL), Boermans/de Groot (NED)-Pedlow/Schachter (CAN), Lucena/Dalhausser (USA)-Saxton/O’Gorman (CAN), Brouwer/Meeuwsen (NED)-Semenov/Leshukov (RUS), Gaxiola/Rubio (MEX)-Carambula/Rossi (ITA)

Finali terzo posto gironi uomini: O’Dea/O’Dea (NZL)-Grimalt/Grimalt (CHI), Stephens/Sarabia (MEX)-Myskiv/Liamin (RUS), Abbiati/Andreatta (ITA)-George/Andre (BRA), Fijalek/Bryl (POL)-Bourne/Crabb (USA), Huber/Dressler (AUT)-Ontiveros/Virgen (MEX), Pedro Solberg/Arthur (BRA)-Heidrich/Gerson (SUI), Guto/Arthur (BRA)-Aye/Gauthier-Rat (FRA)

Semifinali gironi donne: Pool A: Agatha/Duda (BRA)-Lunde/Olimstad (NOR) 2-0 (21-18, 21-13), Claes/Sponcil (USA)-Stockman/Kolinske (USA) 2-0 (21-14, 22-20). Pool B: Pavan/Melissa (CAN)-Quintero/Torres (MEX) 2-0 (21-11, 21-11), Sweat/Walsh Jennings (USA)-Gallay/Pereyra (ARG) 2-0 (21-14, 21-15). Pool C: Clancy/Artacho Del Solar (AUS)-Böbner/Vergé-Dépré (SUI) 2-1 (19-21, 21-14, 15-0 forfait), Hüberli/Betschart (SUI)-Bansley/Brandie (CAN) 0-2 (15-21, 14-21). Pool D: Talita/Taiana Lima (BRA)-Bocharova/Ganenko (RUS) 2-0 (21-8, 21-15), Borger/Sude (GER)-Wojtasik/Kociolek (POL) 1-2 (21-14, 18-21, 11-15). Pool E: Alix/April (USA)-Lehtonen/Ahtiainen (FIN) 1-2 (21-19, 15-21, 12-15), Keizer/Meppelink (NED)-Bieneck/Schneider (GER) 2-0 (21-15, 28-26). Pool F: Heidrich/Vergé-Dépré (SUI)-Kubickova/Kvapilova (CZE) 2-1 (21-11, 15-21, 15-6), Hermannova/Slukova (CZE)-Behrens/Ittlinger (GER) 2-1 (21-12, 22-24, 15-12). Pool G: Makroguzova/Kholomina (RUS)-Dabizha/Rudykh (RUS) 2-1 (21-19, 15-21, 15-12), Kozuch/Tillmann (GER)-Ishii/Murakami (JPN) 1-2 (17-21, 21-10, 16-18). Pool H: Revuelta/Orellana (MEX)-van Iersel/Ypma (NED) 0-2 (16-21, 17-21), Wang/Xia (CHN)-Lidy/Sanchez (CUB) 0-2 (16-21, 12-21).

Finali primo posto gironi femminili: Agatha/Duda (BRA)-Claes/Sponcil (USA), Pavan/Melissa (CAN)-Sweat/Walsh Jennings (USA), Clancy/Artacho Del Solar (AUS)-Bansley/Brandie (CAN), Talita/Taiana Lima (BRA)-Wojtasik/Kociolek (POL), Lehtonen/Ahtiainen (FIN)-Keizer/Meppelink (NED), Heidrich/Vergé-Dépré (SUI)-Hermannova/Slukova (CZE), van Iersel/Ypma (NED)-Lidy/Sanchez (CUB), Makroguzova/Kholomina (RUS)-Ishii/Murakami (JPN)

Finali primo posto gironi maschili: Lunde/Olimstad (NOR)-Stockman/Kolinske (USA), Quintero/Torres (MEX)-Gallay/Pereyra (ARG), Böbner/Vergé-Dépré (SUI)-Hüberli/Betschart (SUI), Bocharova/Ganenko (RUS)-Borger/Sude (GER), Alix/April (USA)-Bieneck/Schneider (GER), Kubickova/Kvapilova (CZE)-Behrens/Ittlinger (GER), Revuelta/Orellana (MEX)-Wang/Xia (CHN), Dabizha/Rudykh (RUS)-Kozuch/Tillmann (GER).

Foto Fivb

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Champions League: distribuzione delle scommesse vincente per età

Serie A, calendario partite 1-3 maggio: orari, tv, streaming, quali vedere su DAZN e Sky