Sci alpino, Marco Odermatt vince il superG di Saalbach e riapre la lotta per la classifica generale

Marco Odermatt trionfa nel superG di Saalbach. Terza successo della carriera in Coppa del Mondo per lo svizzero, che non vinceva in questa specialità dalla gara di Beaver Creek nel 2019. Una prestazione straordinaria da parte dell’elvetico, che ha deciso di rischiare lungo tutto il tracciato, tenendo una velocità altissima fin dalla parte alta, infliggendo distacchi pesanti a tutti gli avversari.

Grande sorpresa per il secondo posto del francese Matthieu Bailet (+0.62), che conquista il suo primo podio della carriera. Il transalpino ha preceduto Vincent Kriechmayr (+0.81), che ha dovuto rimandare la conquista della coppa di superG. Resta quasi una formalità per l’austriaco, a cui basterà chiudere tra i primi quindici a Lenzerheide per conquistare la sua prima sfera di cristallo.

Quarta posizione per l’austriaco Raphael Haaser, che sfrutta al meglio l’uscita del sole e sfiora un clamoroso podio con il pettorale 33, terminando a soli due centesimi da Kriechmayr. Quinto lo svizzero Justin Murisier (+0.98), anche lui pazzesco con il pettorale 40. Sesta posizione per Beat Feuz (+1.17) davanti all’austriaco Matthias Mayer (+1.28), al tedesco Andreas Sander (+1.54) e all’altro austriaco Daniel Hemetsberger (+1.60).

Dodicesimo posto per un comunque ottimo Riccardo Tonetti (+1.73), che centra il suo miglior risultato della carriera in questa specialità, visto che non era mai entrato tra i primi venti. Sedicesimo Matteo Marsaglia (+2.16), mentre gara deludente per Dominik Paris (+3.34). Sono usciti Christof Innerhofer ed Emanuele Buzzi.

Addirittura quindicesimo Alexis Pinturault e dunque si riapre completamente la lotta alla Coppa del Mondo generale. Il transalpino conduce con 1050 punti, ma Odermatt ha riaccorciato notevolmente ed ora è a soli 81 punti di ritardo dal transalpino.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Classifica Coppa del Mondo sci alpino 2021: Marco Odermatt riapre i conti, -81 da Pinturault

Atletica, Europei Indoor: Tobia Bocchi 4° nel salto triplo. Vince Pablo Pichardo