Sci alpino, a Kranjska Gora prosegue il duello Pinturault-Odermatt. L’Italia spera con De Aliprandini e Vinatzer

La due giorni di Saalbach ha clamorosamente riaperto la lotta tra Alexis Pinturault e Marco Odermatt per la Coppa del Mondo. Lo svizzero si presenta a Kranjska Gora con solo 81 punti da recuperare al transalpino, che comunque può riallungare in questo weekend sloveno. In programma ci sono, infatti, un gigante ed uno slalom e proprio tra i pali stretti il francese può costruire l’allungo decisivo.

Sicuramente Pinturault dovrà essere molto bravo a gestire la pressione, anche perché prima di Saalbach sembravano davvero non esserci dubbi sul vincitore, mentre adesso la Coppa è ancora in bilico. Merito certamente di un Odermatt strepitoso in velocità, capace anche di tornare a vincere in superG dopo quasi due anni dall’ultima volta.

La battaglia tra i due, però, si sposta anche per la coppa di gigante, dove il divario è solo di venticinque punti in favore sempre del francese. Un battaglia, però, che vede anche altri protagonisti come il croato Filip Zubcic, che nutre ancora delle speranze, essendo a 64 punti da Pinturault. Ci possono poi essere gli inserimenti di tanti atleti ed in particolare di uno scatenato Mathieu Faivre, completamente rinato dopo l’oro ai Mondiali, ma anche quello dello sloveno Zan Kranjec, dello svizzero Loic Meillard e magari del nostro Luca De Aliprandini.

In slalom, invece, l’austriaco Marco Schwarz ha il primo match point per conquistare la coppetta di specialità. L’attuale leader della classifica ha 589 punti, ben 146 i più del primo rivale, lo svizzero Ramon Zenhaeusern. Una situazione molto favorevole a Schwarz, che dovrà solamente gestire il vantaggio e stare attento.

Sarà una gara importante per Pinturault, visto che Odermatt non dovrebbe partecipare allo slalom, ma in questa specialità sono davvero tanti quelli che possono stare davanti al francese. Oltre ai due già citati sopra, anche il connazionale Clement Noel, i norvegesi Sebastian Foss-Solevaag ed Henrik Kristoffersen (grande delusione della stagione), l’austriaco Manuel Feller, il tedesco Linus Strasse e magari Alex Vinatzer.

Il giovane altoatesino e De Aliprandini sono, dunque, le principali carte che l’Italia si gioca in questo fine settimana di Kranjska Gora. Sulla Podkoren i due azzurri puntano al podio o comunque ad una gara di vertice per chiudere al meglio la stagione. In gigante c’è la curiosità anche per Filippo Della Vite, mentre non ci sarà Giovanni Franzoni, Campione del Mondo juniores, impegnato con le finali di Coppa Europa a Saalbach.

foto LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

America’s Cup, New Zealand reagisce e domina Luna Rossa in gara-4. Serie sul 2-2

Golf, PGA Tour 2021: Sergio Garcia guida il The Players Championship al termine del primo round. Francesco Molinari nelle retrovie