NASCAR, Joey Logano svetta a Bristol tra la terra e la polvere

Joey Logano vince la prima gara sterrata dell’era moderna della NASCAR Cup Series, in pista al Bristol Motor Speedway (Tennessee) per il settimo atto stagionale. Il #22 del Team Penske si impone per la 27° volta in carriera al termine di una corsa dove è successo di tutto. Il campione 2018 della seguitissima serie festeggia nel ‘Colosseo’ della NASCAR, sede della prima gara su terra dopo 51 anni dall’ultima volta.

Il settimo round del 2021 è iniziato con alcuni problemi di surriscaldamento sulle vetture in seguito alla tanta terra raccolta nei radiatori. Il primo a farne le spese è stato Kyle Busch (Gibbs #18) che, da leader, si è trovato dopo pochi passaggi a fermarsi e con un giro di ritardo da Martin Truex Jr. Il #19, compagno di box del due volte campione della serie, ha preso il comando delle operazioni ed ha controllato i primi 40 giri.

Il primo colpo di scena e la prima bandiera rossa è arrivata dopo 40 giri quando, all’uscita di curva 1-2, Aric Almirola (Haas #10) ha perso il controllo della propria Mustang ed è stato centrato da Anthony Alfredo e Corey LaJoie.

 Dopo il restart, a cinque giri dalla ‘competition caution’  un nuovo crash ha neutralizzato l’evento. Ryan Newman (Roush Fenway Racing #6) è stato spinto in testacoda da William Byron (Hendrick Motorsport #24), un contatto che ha causato la seconda caution di giornata ed un incidente tra Kevin Harvick #4 e Chase Briscoe #14, alfieri di casa Stewart-Haas Racing.

Dopo la prima ‘competition caution’, indetta per permettere ai team di pulire ed operare sulle auto, la manifestazione è ripresa con Truex davanti a Christopher Bell #20 e Denny Hamlin #11, tutti alfieri del Joe Gibbs Racing. Il leader della corsa, a segno per la prima volta in carriera quest’oggi nella prova della NASCAR Truck Series, ha cercato di avvantaggiarsi sulla concorrenza, ma il suo allungo è stato bloccato da un clamoroso contatto nella Top5.

Al giro 53, Christopher Bell, favorito per l’evento vista la sua abilità sullo sterrato, ha perso il controllo della sua Toyota Camry in curva 1-2 ed è stato colpito da Kyle Larson (Hendrick #5), maestro di questi speciali ovali. I due hanno innescato una carambola che ha causato il ritiro di Bell, a segno in quel di Daytona road course lo scorso febbraio. Nell’incidente sono stati coinvolti anche Harvick e Ross Chastain (Ganassi #42). Nell’ultima fase del primo segmento la situazione è rimasta invariata a favore di Truex che ha potuto festeggiare il successo nel primo traguardo volante diventando il pilota con più stage vinte della storia della Cup Series.

L’usura delle gomme ha iniziato a diventare un problema nella seconda parte. Il primo a farne le spese è stato lo stesso Truex che, nel giro di pochi passaggi, è stato preso e superato da Daniel Suarez (Trackhouse Racing #99). Il messicano, ex campione della NASCAR Xfinity Series, ha strappato al #19 del gruppo il comando pochi giri prima della seconda ed ultima competition caution al 150° giro. Dopo una breve pausa la gara si è riaperta con un importante incidente all’uscita di curva 1-2. Kyle Busch ha colpito Ryan Blaney (Penske #12) che nel girarsi ha bloccato la strata alle vetture che seguivano.

Gli ultimi giri della Stage 2, con il sole che calava, sono stati critici per i protagonisti che hanno dovuto fronteggiare la polvere alzata dalle vetture. Per questa ragione, dal giro 170, è stata vietata la ripartenza con la doppia fila di vetture, una caratteristica della categoria. La testa della corsa è cambiata ancora negli ultimi passaggi della Stage, vinta da Joey Logano (Penske #22) dopo una bella lotta con Suarez.

Gli ultimi 50 giri sono stati semplicemente incredibili con una magica lotta per il successo tra Logano ed Hamlin. La Mustang #22 si è difesa dalla Camry #11 che ha provato il tutto per tutto per ribaltare la classifica. Il portacolori del ‘Capitano’ si impone per meno di 5 decimi su Ricky Stenhouse Jr ( JTG Daugherty Racing #47), bravo negli ultimi due giri a beffare Hamlin. Quarto posto, a sorpresa, per Suarez davanti Newaman.

La NASCAR non gareggerà settimana prossima per la pausa di Pasqua. Appuntamento nel secondo week-end di aprile a Martinsville (Virginia) per una nuova sfida in uno short track.

CLASSIFICA FINALE NASCAR CUP SERIES BRISTOL DIRT

  1. Joey Logano (Ford)
  2. Ricky Stenhouse Jr. (Chevrolet)
  3. Denny Hamlin (Toyota)
  4. Daniel Suarez (Chevrolet)
  5. Ryan Newman (Ford)

 

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Helmut Marko sul duello Hamilton-Verstappen a Sakhir: “Lewis è stato scaltro, si è fatto superare di proposito…”

Orario MotoGP, GP Doha 2021: programma tv prove libere, qualifiche e gara. Guida DAZN e Sky, differite TV8