LIVE GP Industria&Artigianato 2021 in DIRETTA: Vansevenant batte Mollema, Nibali decimo

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

LA DIRETTA LIVE DELLA PARIGI-NIZZA DALLE 11.40

LA CRONACA DEL GP INDUSTRIA&ARTIGIANATO

LE DICHIARAZIONI DI VANSEVENANT

LA CRONACA DELLA PRIMA TAPPA DELLA PARIGI-NIZZA

GLI HIGHLIGHTS DELLA PRIMA TAPPA DELLA PARIGI-NIZZA

Grazie per averci seguito, appuntamento alle prossime corse.

15.49 L’ordine d’arrivo di oggi:

1 VANSEVENANT Mauri Deceuninck – Quick Step 200 125 4:26:26
2 MOLLEMA Bauke Trek – Segafredo 150 85 ,,
3 LANDA Mikel Bahrain – Victorious 125 60 ,,
4 QUINTANA Nairo Team Arkéa Samsic 100 50 ,,
5 SCHELLING Ide BORA – hansgrohe 85 45 0:03
6 BRAMBILLA Gianluca Trek – Segafredo 70 40 0:05
7 RODRIGUEZ Carlos INEOS Grenadiers 60 35 0:11
8 VALVERDE Alejandro Movistar Team 50 30 0:16
9 DUNBAR Eddie INEOS Grenadiers 40 26 ,,
10 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 35 22 ,,

15.48 Il migliore degli italiani è Gianluca Brambilla, sesto.

15.45 Da sottolineare in ogni caso la buona performance di Vincenzo Nibali, molto coraggioso ad andare all’attacco e poi decimo.

15.44 Capolavoro del giovanissimo belga della Deceuninck Quick-Step, alla prima vittoria da professionista a soli 21 anni.

15.43 Rimonta vincente per Mauri Vansevenant che batte Mollema, poi Landa e Quintana.

15.42 Partita la volata: la lancia Mollema.

15.41 Grandissima discesa di Schelling che rientra sui quattro e riparte a sorpresa.

15.40 Siamo allo striscione dell’ultimo chilometro, velocità altissima. I quattro pronti allo sprint ristretto.

15.38 Quattro chilometri all’arrivo: a giocarsi il successo Landa (Bahrain Victorious), Quintana (Arkes Samsic), Vansevenant (Deceuninck Quick Step) e Mollema (Trek Segafredo).

15.37 Nel gruppo di Nibali ci sono Buitrago (Bahrain), Schelling e Fabbro (Bora), Tesfazion (Androni), Brambilla (Trek), Dunbar e Rivera (Ineos) e Valverde (Movistar).

15.36 6 chilometri all’arrivo. 28” di ritardo per il gruppo Nibali, quasi impossibile rientrare.

15.35 Da capire se qualcuno riuscirà ad allungare in discesa o se sarà uno sprint ristretto.

15.34 Continuano a guadagnare però i 4 davanti: molto probabilmente saranno loro a giocarsi la vittoria.

15.32 A 8 km dal traguardo il ritardo del gruppetto Nibali è di 20”.

15.31 Davanti ricordiamo che ci sono Landa (Bahrain Victorious), Quintana (Arkes Samsic), Vansevenant (Deceuninck Quick Step) e Mollema (Trek Segafredo).

15.30 Terminato il San Baronto: 10 chilometri al traguardo.

15.28 Vansevenant, Quintana, Mollema e Landa continuano a guadagnare sul gruppo.

15.26 Nel gruppo alle spalle, cronometrato a 15” di ritardo, troviamo Vincenzo Nibali.

15.25 Colui che sta guidando il quartetto è sempre Quintana!

15.24 Da dietro rientrano Mikel Landa e Bauke Mollema!

15.22 Attacca Nairo Quintana! Con lui il giovane belga Vansevenant.

15.20 Ritmo altissimo, difficile anche scattare al momento.

15.17 Deceuninck Quick-Step al comando: ora 8 chilometri al 3,5% di salita.

15.13 Movistar a dettare il ritmo davanti, a breve il San Baronto dove si deciderà la corsa.

15.11 20 chilometri al traguardo. Gruppo compatto.

15.10 Siamo vicinissimo al San Baronto, gruppo vicinissimo al drappello di Nibali.

15.08 Il plotone ora sta recuperando qualche secondo.

15.07 Il gruppo è trainato dalla Movistar.

15.06 25 chilometri all’arrivo.

15.05 I cinque al comando hanno 18” di margine sul plotone. Ora tratto pianeggiante e poi nuovamente il San Baronto.

15.04 Siamo sul traguardo: Nibali, Finetto, Devenyns e Fabbro sono all’ultimo giro. Arriva su di loro anche Matej Mohoric.

15.03 Solamente in tre hanno tenuto il passo mostruoso di Vincenzo Nibali in discesa: Finetto, Devenyns e Fabbro.

15.01 30 chilometri all’arrivo.

15.00 Discesa a tutta per un Nibali scatenato.

14.58 Siamo in cima al San Baronto. Gruppo praticamente compatto allo scollinamento: ora la discesa tecnica, la prende in testa un fenomeno del calibro di Vincenzo Nibali che va all’attacco!

14.57 Non c’è accordo davanti, il gruppo sta per rientrare sui fuggitivi.

14.56 Bello scatto di Valverde che riesce a riportarsi sul drappello davanti.

14.55 La Movistar a guidare l’inseguimento.

14.53 Ottima azione per Nibali che riprende il drappello di Ciccone: otto uomini al comando della corsa.

14.52 Ci prova anche Vincenzo Nibali! All’attacco lo Squalo!

14.51 Si sta formando un drappello al comando: attacca Giulio Ciccone dal gruppo.

14.48 All’attacco Natnael Tesfatsion (Androni Giocattoli – Sidermec), lo segue Eddie Dunbar (INEOS Grenadiers).

14.45 40 chilometri all’arrivo.

14.42 Gruppo praticamente compatto appena iniziato il San Baronto.

14.41 Bodnar ha 18” di margine sui quattro inseguitori, si alza il ritmo in gruppo con 30” di ritardo.

14.39 Ci stiamo avvicinando ad un’altra scalata al San Baronto.

14.36 Per Bodnar 40” sugli inseguitori, circa un minuto sul gruppo.

14.34 Quattro corridori al contrattacco: Carretero (Movistar), Ropero (Eolo Kometa), Samuele Zoccarato (Bardiani CSF) e Marco Frapporti (Vini Zabù).

14.32 Prosegue l’azione solitaria di Maciej Bodnar (BORA – hansgrohe) che oggi compie 36 anni.

14.30 50 chilometri all’arrivo.

14.27 Aumenta leggermente il margine di Bodnar: 30” sul plotone. Altri due passaggi al termine.

14.24 Corridori quasi in cima al San Baronto.

14.20 42,5 km/h la velocità media dopo tre ore di gara.

14.18 18” di vantaggio per Bodnar, a tutta la Trek-Segafredo.

14.16 Il gruppo ha raggiunto i due attaccanti, resta davanti solamente Bodnar, con pochissimi secondi di margine.

14.14 Prova in solitaria Bodnar: Balestra e Draghi si staccano.

14.06 Siamo vicini ad una nuova scalata del San Baronto.

14.04 Ritardo del gruppo di 1’16”.

13.57 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe), Guido Draghi (Mg.k Vis VPM) e Lorenzo Balestra (Beltrami TSA Tre Colli).

13.53 Al momento il gruppo non ha ancora intenzione di andare a riprendere i fuggitivi, ma a breve la corsa potrebbe accendersi.

13.49 Il gruppo è arrivato a un minuto dai fuggitivi.

13.43 I corridori stanno scalando il San Baronto per la prima volta.

13.39 La Trek-Segafredo lavora in testa al gruppo. Il vantaggio dei battistrada scende sotto i due minuti.

13.34 I corridori stanno per completare i primi cento chilometri di gara.

13.30 In gruppo, oggi, troviamo anche il leggendario Alejandro Valverde. Il veterano spagnolo dovrebbe chiudere la carriera al termine della stagione 2021, ma di recente ha fatto sapere che potrebbe cambiare idea.

13.24 Il vantaggio dei tre è ulteriormente sceso e, ora, si aggira attorno ai 3’20”.

13.20 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe), Guido Draghi (Mg.k Vis VPM) e Lorenzo Balestra (Beltrami TSA Tre Colli).

13.14 I corridori stanno facendo l’ultimo giro del primo circuito. Il vantaggio dei battistrada è sceso a 3’30”.

13.09 Un nome molto interessante per la gara odierna è quello di Biniyam Girmay. L’enfant prodige eritreo può tenere i più forti in salita e in volata è uno tra i più rapidi al via.

13.05 La situazione, al momento, resta stabile. Il vantaggio dei fuggitivi è sempre di quattro minuti circa.

13.00 Il GP Industria e Artigianato, negli ultimi anni, è sempre stata una gara spettacolare. Corridori come Ciccone, Mollema, Landa e Vansevenant dovranno muoversi sul San Baronto onde evitare di arrivare allo sprint con corridori molto più veloci di loro.

12.55 Percorsi i primi 70 chilometri di gara.

12.52 Il vantaggio dei fuggitivi, ora, si è stabilizzato sui quattro minuti.

12.48 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe), Guido Draghi (Mg.k Vis VPM) e Lorenzo Balestra (Beltrami TSA Tre Colli).

12.42 I corridori hanno percorso i primi sessanta chilometri di gara.

12.37 Il vantaggio dei fuggiti, ora, è di 3’55”.

12.33 Lorenzo Balestra, che oggi vediamo tra i fuggitivi, è un corridore giovanissimo e assai interessante. Classe 2002, l’anno scorso è arrivato quinto agli Europei juniores di Plouay. Nel 2019, invece, aveva vinto il GP dell’Arno e il Trofeo Comune di Arcore. Tra i suoi punti di forza c’è lo spunto veloce.

12.28 Torna infatti vicino ai quattro minuti il vantaggio di Bodnar, Balestra e Draghi: 3’48” ora.

12.24 Il gruppo non sembra preoccupato dai tre in avanscoperta, ma evita comunque di dargli troppo margine.

12.21 Particolarissima la composizione del terzetto in fuga. L’espertissimo Maciej Bodnar assieme a due ragazzini di diciotto e diciannove anni, Lorenzo Balestra e Guido Draghi.

12.18 Tre minuti e mezzo di vantaggio adesso per i tre fuggitivi

12.15 Prima ora di corsa andata in porto, media di 45.2 chilometri orari.

12.12 Nuovo passaggio sotto lo striscione del traguardo. I tre fuggitivi sono stabili con 3’15” sul gruppo.

12.09 Il gruppo ora inizia ad accelerare leggermente, tirato dalla Bahrain-Victorious. Ritardo di 3’04”.

12.05 Si compatta il gruppo di testa, ora composto da Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe), Guido Draghi (Mg.k Vis VPM) e Lorenzo Balestra (Beltrami TSA Tre Colli). 3’27” per loro.

12.01 E infatti Paties Montagner decide di rialzarsi. Tentativo a vuoto per l’ex campione italiano allievi. Avanti invece Draghi e Balestra si stanno avvicinando e Bodnar decide di rialzarsi per attenderli.

11.56 Aumenta il ritardo di Paties Montagner, ora a 2’35” dalla vetta. Probabilmente si è mosso troppo tardi per poter essere davvero partecipe al tentativo di fuga.

11.54 Il resoconto dopo 30 chilometri: Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe) guida la corsa con 1’08” su Guido Draghi (Mg.k Vis VPM) e Lorenzo Balestra (Beltrami TSA Tre Colli), 1’40” su Eric Paties Montagner (Work Service-Dinatek-Vega) e 3’52” sul gruppo principale.

11.50 Plotone adesso a 3’08” da Bodnar.

11.48 E il gruppo dà il via libera alla fuga dopo quasi 30 chilometri. Avanti però Bodnar non accenna a rallentare.

11.45 Draghi e Balestra collaborano per riprendere Bodnar, ma per ora l’esperto polacco rimane comodo in vetta con i suoi 40 secondi di vantaggio. Intanto dal gruppo è evaso anche Eric Paties Montagner (Work Service-Dinatek-Vega).

11.39 Venti chilometri percorsi, Maciej Bodnar ha 1’06” di vantaggio sul gruppo. In mezzo, i giovani Draghi e Balestra a 40”.

11.36 Ci provano altri due uomini, Guido Draghi (Mg.k Vis VPM) e Lorenzo Balestra (Beltrami TSA Tre Colli), rispettivamente classe 2001 e 2002. Nemmeno dieci secondi per loro, mentre il vantaggio di Bodnar lievita a quasi cinquanta secondi.

11.34 Giovanni Visconti (Bardiani-CSF-Faizanè) e Jacopo Cortese (Mg.k Vis VPM) hanno tentato di evadere dal gruppo, ma con poco successo.

11.32 Siamo al termine del primo giro e Bodnar ha 25” di vantaggio. Stiamo toccando i 50 chilometri di media oraria.

11.27 Si è ricompattato il gruppo dietro Bodnar, che passa al decimo chilometro con 16” di vantaggio.

11.25 Il gruppo si è frazionato: Bodnar ha 12” sul primo troncone, 18” sul secondo.

11.23 Si comincia subito a ritmi molto alti. Nelle retrovie cadute senza conseguenze per Barnabas Peak (Team BikeExchange), mentre rimane attardato per una foratura Raffaele Radice (Mg.k Vis VPM).

11.22 Iniziata la corsa da qualche chilometro, e il primo a tentare l’attacco è Maciej Bodnar.

11.20 Nutrita anche la truppa italiana, a secco dal 2013 in questa gara. La Trek-Segafredo punta su Giulio Ciccone, Vincenzo Nibali e Gianluca Brambilla, mentre ipotizziamo possa farsi sentire anche il nostro Andrea Bagioli. Daranno battaglia anche Enrico Battaglin e Giovanni Visconti (Bardiani-CSF), Manuel Belletti (EOLO-Kometa) e Davide Cimolai (Team Italy).

11.15 Difficile intravedere un netto favorito nella gara di oggi. Bauke Mollema (Trek-Segafredo) non è apparso al meglio ieri alle Strade Bianche, mentre Mauri Vansevenant (Deceuninck-Quick Step) è alla ricerca della prima vittoria in carriera. Mikel Landa (Bahrain-Victorious) aveva messo sul piatto una buona condizione mercoledì, ma potrebbe cercare gloria anche Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe), vittorioso qui nel 2018. Presenti anche Nairo Quintana (Team Arkea-Samsic) e Alejandro Valverde (Movistar).

11.10 Quest’anno la prima parte di gara ha subito una variazione: si attraverserà un circuito di 13.9 chilometri da ripetere sei volte con ben pochi pensieri per i corridori. La gara inizierà ad accelerare nel secondo tratto, nel circuito da 27 chilometri e mezzo con le salite del Fornello e del San Baronto a stancare i corridori.

11.05 Dopo un anno di pausa, torna l’appuntamento con la manifestazione toscana, giunta all’edizione numero 43. Anche il GP Industria&Artigianato fu vittima della pandemia di Covid-19, costretto ad uno stop forzato.

11.00 Buongiorno a tutti e benvenuti nella DIRETTA LIVE del GP Industria&Artigianato 2021!

Buongiorno a tutti e benvenuti nella DIRETTA LIVE del GP Industria&Artigianato 2021, giunta all’edizione numero 43 e con una startlist di tutto rispetto. Dopo il mancato svolgimento dello scorso anno, la Toscana torna a far battere i cuori degli appassionati per la seconda volta in pochi giorni: ieri era il giorno della Strade Bianche, mentre fra tre giorni da Lido di Camaiore partirà la Tirreno-Adriatico.

Percorso differente rispetto al solito per la gara di oggi. A causa di problemi di viabilità è stato cambiata la prima parte di gara, che non attraverserà Poggio Tempesti, Stabbia, Lazzaretto, La Stella e Mastromarco. Si percorrerà invece un circuito di quasi 14 chilometri che si snoda attraverso Biccimurri, Castelmartini, Baccane, Cerbaia e Poggio Argentale. Nella seconda parte si torna per la vecchia strada con il circuito di 27 chilometri e mezzo, con le salite del Fornello e del San Baronto come difficoltà altimetriche principali fino ad arrivare alla discesa finale.

Startlist di tutto rispetto per il GP Industria&Artigianato 2021, con la Trek-Segafredo a fare la parte del leone. Presenti sei dei primi dieci del Trofeo Laigueglia: il vincitore Bauke Mollema (Trek-Segafredo) spalleggerà il trio italiano composto da Giulio Ciccone, Vincenzo Nibali e Gianluca Brambilla. Mauri Vansevenant (Deceuninck-Quick Step) terzo mercoledì, formerà un attacco a tre punte con il nostro Andrea Bagioli e James Knox, mentre Mikel Landa (Bahrain-Victorious) è presumibilmente alla ricerca della forma migliore, essendo alla seconda corsa dell’anno. Cercheranno di ritagliarsi un posto al sole anche  Maciej Bodnar (BORA-Hansgrohe), Enrico Battaglin e Giovanni Visconti (Bardiani-CSF), Manuel Belletti (EOLO-Kometa) e Davide Cimolai (Team Italy).

La partenza è prevista alle ore 11.30, OA Sport vi offrirà la DIRETTA LIVE testuale del GP Industria&Artigianato 2021 dalle ore 11.00. Buon divertimento!

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Trento-Olimpia Milano 61-60, Serie A basket in DIRETTA: impresa dell’Aquila che sconfigge la capolista!

LIVE Parigi-Nizza 2021, prima tappa in DIRETTA: Sam Bennett vince in volata, battuti Demare e Pedersen