Calcio femminile, le migliori italiane della 14ma giornata di Serie A. Cristiana Girelli segna sempre, Giugliano illumina

È tempo di valutazioni per quanto concerne il 14° turno del campionato di calcio femminile di Serie A 2020-2021. Andiamo ad indicare quali sono state le migliori azzurre che si sono messe particolarmente in luce nel corso della giornata conclusasi nel weekend.

CRISTIANA GIRELLI (JUVENTUS) – E sono 16 in campionato. La n.10 della Juve segna sempre e ricopre un ruolo importante in appoggio alle compagne. Tutto questo si conferma nella sfida contro San Marino Academy e il gol che mette in ghiaccio il confronto non può che essere il suo. Come al solito, prestazione da sottolineare.

VALENTINA CERNOIA (JUVENTUS) – Se ne parla sempre troppo poco, ma la mancina bianconera è centrocampista di qualità e quantità. Dal suo sinistro partono buona parte delle occasioni della Vecchia Signora e la sua dinamicità sul rettangolo verde è proverbiale. Rita Guarino e Milena Bertolini sanno che quando c’è lei in mezzo al campo si è in buone mani.

VALENTINA GIACINTI (MILAN) – Doppietta nel festival del gol contro il Pink Bari e in quella semirovesciata c’è tutta la voglia di vincere e di imporsi. 12 marcature in campionato e le rossonere volano perché lei quando c’è da metterla dentro risponde presente senza esitazioni particolari.

MANUELA GIUGLIANO (ROMA) – “Nuvoletta rossa”, come la chiamavano ai tempi del Mozzanica, illumina la scena. Dipinge calcio e realizza la regista giallorossa, centrocampista moderna nello scacchiere di Betty Bavagnoli. I guai fisici sono alle spalle e la prestazione contro l’Empoli ne è una dimostrazione inequivocabile.

ILARIA MAURO (INTER) – Problemi fisici e una nuova sfida. Il gol contro il Verona è quello della rapace d’area e di chi non vuole mollare. La sfida tra Hellas e Beneamata si risolve così e c’è il suo zampino.

Foto: Fabio Fagiolini / LPS

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Max Verstappen: “Ho preferito non andare alle feste, sono sempre stato con le stesse persone”

F1, Sebastian Vettel: “Sono pronto a scrivere un capitolo inedito della mia storia”