Biathlon, Marte Olsbu Røiseland vince l’inseguimento femminile a Östersund, Dorothea Wierer 18ma

La norvegese Marte Olsbu Røiseland ha conquistato il successo nella prova dell’inseguimento femminile sulle nevi di Östersund (Svezia), valida per l’ultima tappa della Coppa del Mondo di biathlon 2020-2021.

In condizioni non semplici per il vento, Røiseland ha saputo contenere gli errori al poligono (quattro), sfruttando una grande resa sugli sci e precedendo la vincitrice della Coppa del Mondo assoluta Tiril Eckhoff, che vede così interrotta la sua serie vincente, giunta al traguardo con 29″3 di ritardo (1+2+0+1). In questo contesto a fare la differenza sono state le prime due serie nelle quali la citata Røiseland con due poligoni “immacolati” ha potuto gestire la situazione. A completare il podio troviamo la bielorussa Hanna Sola a 44″0 (0+1+3+1).

Una pursuit che non ha sorriso alle italiane. Dorothea Wierer, attesa dopo il secondo posto nella sprint, non ha saputo trovare precisione nel tiro, anche a causa delle forti raffiche di vento, accumulando 7 errori (1+2+2+2) e posizionandosi al 18° posto a 2’46″9 dalla vetta, mentre per quanto riguarda Lisa Vittozzi è arrivata una 26ma piazza a 3’02″7 dal vertice con cinque bersagli mancati (3+1+0+1). Per la sappadina difficoltà, come di consueto, soprattutto nella prima serie e gara sempre in salita, non facile da affrontare.

Venendo alla top-10 odierna, la francese Julia Simon ha concluso in quarta posizione a 1’01″7 (2+0+1+2), davanti alla norvegese Emilie Ågheim Kalkenberg a 1’54″8 (0+1+1+0), alla tedesca Franziska Preuss a 2’05″9 (1+0+1+2), alla slovacca Ivona Fialková a 2’08″6 (1+1+2+1), alla russa Uliana Kaisheva a 2’11″1 (1+0+2+2), alla bielorussa Elena Kruchinkina a 2’11″5 (0+2+2+1) e all’altra russa Larisa Kuklina a 2’13″5 (0+1+3+1).

Con questi riscontri, nella classifica generale Eckhoff è a quota 1139 punti, già matematicamente vincitrice della Sfera di Cristallo assoluta, a precedere Røiseland (963), la svedese Hanna Oeberg (824) e Wierer (821).

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Sci alpino, Gigante Lenzerheide in DIRETTA: Pinturault campione di tutto. 5° De Aliprandini

Classifica Coppa del Mondo biathlon femminile 2021: Tiril Eckhoff la migliore nella generale e nell’inseguimento. Wierer 4a