Biathlon, Eckhoff si conferma imbattibile nell’inseguimento di Nove Mesto. Incubo azzurro

Continua la favola di Tiril Eckhoff, che si impone anche nell’inseguimento femminile di Nove Mesto 1 e centra la decima vittoria stagionale nella Coppa del Mondo 2020-2021 di biathlon. Una vera e propria marcia trionfale per la trentenne di Baerum che nonostante tre errori non ha mai visto in discussione la propria leadership, chiudendo tranquillamente con 24″ di margine su una positiva Denise Herrmann oggi a sorpresa la migliore al tiro con un solo bersaglio mancato. La tedesca torna così sul podio precedendo Marte Olsbu Roeiseland, che con gli stessi errori della vincitrice è restata col distacco di partenza e ha chiuso a 30″.

La norvegese ha battuto in volata una coriacea Linn Persson, anche lei 19/20 al tiro ma incapace di contrastare il suo strapotere negli ultimi metri. La svedese ha saputo però tenere testa alla tedesca Franziska Preuss e all’ucraina Yuliia Dzhima, entrambe con due errori e rispettivamente a 35″ e 39″ da Eckhoff. Gara da incubo per le azzurre, sprofondate immediatamente a causa di cinque errori a terra commessi in simultanea sia da Lisa Vittozzi che da Dorothea Wierer nelle due serie. Ci sarà da analizzare attentamente quanto avvenuto al poligono perchè la situazione è parsa fuori da ogni comprensione logica. Alla fine Vittozzi ha chiuso con 7 errori totali in 27esima posizione a 2’41 mentre per Dorothea si tratta della peggiore prestazione di sempre con 9 bersagli mancati su 20, 34esima a 2’53. Male anche Michela Carrara, 55esima con 7 errori.

La cronaca:

Eckhoff parte forte e incrementa il margine sul folto gruppo di inseguitrici, con Wierer e Vittozzi una dietro l’altra come da copione insieme. Herrmann invece decide di impostare un ritmo più controllato e resta insieme a Preuss a una decina di secondi da questo gruppo senza recuperare. Il margine della leader in entrata alla prima serie è di poco meno di 20″, copre con calma i cinque bersagli e continua la propria fuga. Disastro italiano, triplo errore di Wierer e Vittozzi che sbagliano entrambe il terzo, quarto e quinto target in simultanea. Roeiseland e Alimbekava escono insieme a Tandrevold a 23″ dalla testa, bene anche Preuss mentre sbaglia Herrmann. Di fatto le azzurre sono le uniche ad essersi autoeliminate. Anche Carrara ne manca uno da dietro e si trova in 46esima posizione.

Roeiseland decide che è il momento di tirare fuori gli artigli e mettere pressione sulle spalle della connazionale, impostando un passo sostenuto ad inizio seconda tornata. Le due italiane si trovano in 21esima e 22esima posizione ancora insieme, staccate di un minuto e 24″. La regina degli scorsi Mondiali continua a spingere e arriva alla seconda serie con soli 16″ dalla testa, poi Tandrevold e Alimbekava che restano insieme poco distanti. Secondo zero per Eckhoff che resta concentrata mentre Roeiseland paga lo sforzo e ne manca uno così come Tandrevold. Quattro errori per Alimbekava che saluta la concorrenza, bene Preuss che esce insieme a Roeiseland a 43″ dalla testa. Altri due errori per le azzurre, ancora in simultanea sul primo e quarto bersaglio, inspiegabilmente. Cinque errori anche per Carrara, 15/30 di squadre per l’Italia in due poligoni.

Con la testa della corsa così lontana questa volta Roeiseland procede più cauta, restando in compagnia di Preuss e aumentando il proprio distacco da Eckhoff. Da dietro le prime ad inseguire il podio sono Tandrevold, Sola e Dzhima mentre le big azzurre sono a oltre 2’15”. Eckhoff si presenta alla prima serie in piedi con due errori di margine sulla concorrenza. Manca il terzo in modo evidente ma poco male per lei che si mantiene ampiamente in testa. Sale il vento, tutte sbagliano tranne Herrmann che raggiunge Roeiseland e Preuss a 1 minuto dalla vetta. Dorothea continua a sparare malissimo e trova un altro 3/5, mentre questa volta VIttozzi è pulita e recupera tante posizioni, salendo 16esima.

Eckhoff vola verso l’ultimo poligono in totale tranquillità, il terzetto dietro di lei rimane compatto con Paulina Fialkova che da pettorale 25 con lo zero le intravede e sogna l’impresa podio. La resa dei conti per la leader della classifica generale non è priva di patemi, due bersagli mancati ma non c’è speranza per le inseguitrici ugualmente. Herrmann trova lo zero e torna sul podio mentre Roeiseland e Preuss restano ancora insieme e si giocheranno il terzo posto insieme a Dzhma e Persson brave a trovare il 5/5. Tantissimi errori da parte di tutte, compresa Vittozzi che sbaglia altre tre volte e Wierer che porta il suo totale a 9, la peggior prestazione di sempre in Coppa del Mondo.

Eckhoff e Herrmann sono tranquille del proprio piazzamento mentre dietro Roeiseland non lascia sul posto le avversarie nella prima fase della tornata. Solamente in volata la norvegese riesce a sbarazzarsi di Persson, con Preuss quinta davanti a Dzhima. Per le italiane l’incubo si chiude con il 27esimo posto di Vittozzi, il 34esimo di Wierer eil 55esimo di Carrara.

Foto:LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

LIVE Biathlon, Inseguimento donne Nove Mesto in DIRETTA: Eckhoff trionfa ancora, Vittozzi 27ma e Wierer 34ma male al poligono

Classifica Coppa del Mondo biathlon femminile 2021: Tiril Eckhoff vicina alla vittoria nella generale e nella graduatoria di specialità