Basket: Cantù, casi di Covid-19 nel gruppo squadra, ma il derby con l’Olimpia Milano si gioca comunque

Il caos si propaga in casa dell’Acqua S. Bernardo Cantù. La squadra allenata da Piero Bucchi, infatti, è stata di nuovo interessata da alcuni casi di Covid-19: già alla fine del 2020 (con ancora Cesare Pancotto alla guida), per questa stessa ragione, varie partite erano state rinviate.

Il comunicato del club brianzolo giunge proprio all’immediata vigilia del derby contro l’Olimpia A|X Armani Exchange Milano, previsto per domani alle ore 18:00 sul parquet del Mediolanum Forum di Assago.

Secondo quanto riportato da La Provincia di Como, tutto lo staff tecnico (Bucchi e gli assistenti Marco Gandini e Antonio Visciglia) presenta i sintomi tipici del Covid-19: una situazione del tutto critica.

Non ci sarà però il rinvio del derby: le condizioni sussistevano, ma c’è un problema chiamato calendario, quello che sostanzialmente impedisce all’Olimpia di fare quasi qualsiasi movimento, considerati gli impegni tanto di Serie A quanto di Eurolega. Ed è per questo che, anche per autonoma decisione dell’Acqua S. Bernardo, domani, non si sa ancora bene in che modo, si vedrà forse l’edizione più strana di una delle partite più sentite del basket italiano che i tempi recenti ricordino.

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Milano-Sanremo 2021: Italia, era impossibile fare di più. Buoni piazzamenti per Colbrelli e Trentin, ma Ganna…

Milano-Sanremo 2021, i grandi sconfitti: Alaphilippe, Van Aert e Van der Poel non sfondano sul Poggio, poi si guardano