Volley femminile, Champions League 2021: Novara maiuscola, Fenerbahce battuto ad Istanbul! Semifinale ad un passo

Novara ha sconfitto il Fenerbahce Istanbul per 3-1 (19-25; 25-12; 25-19; 27-25) nell’andata dei quarti di finale della Champions League 2021 di volley femminile. Le piemontesi hanno espugnato il sempre ostico Burhan Felek Salonu della metropoli turca (anche se ovviamente senza pubblico sugli spalti) dopo 104 minuti di autentica battaglia: prima la rimonta dallo 0-1, poi il trionfo nel quarto parziale dopo aver annullato due set point per andare al tie-break.

Le ultime Campionesse d’Europa (vinsero ii trofeo nel 2019, nel 2020 la competizione non venne portata a termine a causa dell’emergenza sanitaria) hanno compiuto un passo in avanti importante verso la qualificazione alle semifinali della massima competizione continentale: basterà vincere due set, nel match di ritorno in programma settimana prossima al PalaIgor, per proseguire l’avventura europea e regalarsi la semifinale contro la vincente del derby Conegliano-Scandicci. In caso di sconfitta per 3-0 o 3-1 si giocherà un golden set di spareggio.

Prestazione di lusso da parte della schiacciatrice Caterina Bosetti (18 punti, 44% in attacco), doppia cifra anche per l’opposto Malwina Smarzek (13 punti, 3 muri) e per l’altro martello Britt Herbots (15, 2 ace). La regista Micha Hancock (8 sigilli personali) ha sfruttato al meglio anche le centrali Cristina Chirichella (10 punti, 5 muri) e Haleigh Washington (9 punti, 6 stampatone). Alle padrone di casa non è bastata una surreale Melissa Vargas da 29 punti.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Il Fenerbahce parte forte nel primo set e strappa un break grazie a una fiondata di Robinson dalla seconda linea e ad un muro su Herbots (5-3). Le turche si fanno sentire sottorete con la stampatona di Erdem su Smarzek e poi trovano l’ace di Vargas che vale il +4 (9-5). Smarzek e Herbots provano a tenere botta in attacco, poi un primo tempo di Chirichella e un granitico muro di Smarzek portano le piemontesi sul -2 (10-12). Si tratta comunque di un sussulto perché le padrone di casa appaiono decisamente più incisive, difendono molto bene e trovano un perentorio allungo: primo tempo di Babat, due vincenti di Vargas e 16-11 per la giallonere. Bosetti si fa vedere con un paio di ottimi attacchi, Chirichella stampa un ottimo primo tempo (19-16). Novara prova a rimanere incollata, ma non riesce più a ricucire il gap e il Fenerbahce punisce nel finale con una tonica Robinson e Vargas trascinatrice.

Novara rientra in campo con ben altro piglio nel secondo set e si porta immediatamente avanti grazie ai muri di Washington e Bosetti, accompagnati da una magia di seconda di Hancock e da un paio di sbavature di Vargas (6-3). Bosetti inventa due attacchi micidiali, poi Vargas sbaglia e le piemontesi si portano addirittura sul +8 (11-3). Le ospiti devono soltanto controllare la situazione e mettono ulteriormente in chiaro le cose con il doppio ace di Hancock e una stampatona di Chirichella (16-6). Smarzek si esalta con un lungolinea, Washington è impeccabile sottorete ed Herbots pizzica col mani-fuori (22-10). Bosetti pareggia il conto set con un bel mani-out.

Botta e risposta in avvio di terza frazione, poi il Fenerbahce conquista un break con una staffilata di Vargas e un muro di Erdem sul primo tempo di Chirichella (11-8). Bosetti firma un vincente di lusso, Chirichella si inventa due stampatone e la fast-out di Erdem regala il pareggio alla Igor (12-12). Herbots porta avanti le sue, poi Vargas e Mihajlovic commettono due errori gravi: 16-13 per Novara, che non si volta indietro e firma un allungo da urlo con l’ace di Herbots e il muro di Washington (19-14). Le piemontesi devono controllare la situazione, Bosetti è scatenata, Chirichella firma la stampatona del 24-18 ed Herbots chiude con un violento diagonale.

Il Fenerbahce va avanti per 4-0 in avvio di quarto set grazie a due errori di Herbots e a un muro di Vargas su Bosetti. Le turche cercano di conservare il vantaggio, ma Novara non molla la presa e accorcia le distanze: primo tempo e muro di Washington, intervallate da un diagonale di Hancock, per il 7-9. Le piemontesi vanno nuovamente sotto di quattro punti, ma restano aggrappate con Chirichella e Bosetti (11-12), lottano punto a punto con caparbietà e acciuffano il pareggio a quota 17.

Le turche si riportano avanti di tre punti (21-18), ma un primo tempo di Chirichella, un errore di Vargas e un muro di Smarzek valgono il 22-22. Erdem stampa un muro e regala due set-point alle padrone di casa, ma Smarzeka annulla tutto con un mani-out e un muro (24-24). Vargas sbaglia l’attacco dalla seconda linea, ma Busa annulla il primo set-point di Novara. Al secondo tentativo, però, le ospiti fanno centro e conquistano una vittoria pesantissima.

Foto LM-LPS/Letizia Valle

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpinismo, i convocati dell’Italia per i Mondiali di Andorra: saranno trenta gli azzurri in gara

LIVE Fenerbahce-Novara 1-3, Champions League volley in DIRETTA: trionfo fondamentale per le piemontesi. La semifinale a un passo