Speed skating, Mondiali 2021: Davide Ghiotto quarto nei 10000 metri, record del mondo di van der Poel

Ultima giornata di gare sull’anello di ghiaccio di Heerenveen (Paesi Bassi), sede dei Mondiali 2021 di speed skating. Il pattinaggio pista lunga velocità chiude i battenti e l’Italia purtroppo non è riuscita a centrare l’obiettivo podio, andandoci vicina in questo day-4.

Nei 10.000 metri uomini, infatti, Davide Ghiotto ha accarezzato il bronzo iridato nella prova più lunga e impegnativa. Il veneto, infatti, è giunto quarto con il crono di 12’57″235, a 2″5 circa dal terzo posto del russo Alexander Rumyantsev (12’54″746). Una prova ottima di Ghiotto, che avrebbe dovuto replicare il suo primato italiano di 12’53″63 per essere parte della top-3. Una gara di altissimo profilo, con lo svedese Nils van der Poel semplicemente strepitoso, visto il nuovo record del mondo siglato di 12’32″952, migliorando il precedente limite del canadese Graeme Fish (12’33″86). A completare il podio, l’olandese Jorrit Bergsma (12’45″858) e appunto Rumyantsev. Decimo posto per l’altro azzurro Michele Malfatti (13’13″889) che ha stabilito il proprio personale.

Per quanto concerne le altre gare, la norvegese Ragne Wiklund si laureata campionessa del mondo dei 1500 metri femminili con il crono di 1’54″613 (suo primato personale) a precedere di 0″42 l’americana Brittany Bowe e di 0″74 la russa Evgeniia Lalenkova. Fuori dal podio, in maniera inaspettata, le padrone di casa Antoniette de Jong (quarta in 1’55″362) e Ireen Wust (quinta in 1’55″880). Per quanto concerne la compagine tricolore, Francesca Lollobrigida si è classificata 12ma (1’57″290), mentre Linda Rossi ha concluso al 22° posto, con il personale di 2’01″998. Paesi Bassi che si sono concessi la tripletta sul versante maschile con il campione d’Europa in carica dello sprint Thomas Krol che ha conquistato l’oro (1’43″752) a precedere di 0″35 Kjeld Nuis e di 1″74 Patrick Roest. Andrea Giovannini (1’48″239) e Francesco Betti (1’48″349) si sono classificati in 15ma e 17ma posizione.

Infine nei 5.000 metri femminili l’orange Irene Schouten ha fatto la voce grossa con il tempo di 6’48″537 (personal best), mettendosi alle spalle la russa Natalia Voronina (+2″46) e la connazionale Carlijn Achtereekte (+3″68). Nona Lollobrigida con il nuovo record italiano di 7’07″488 (il precedente record era di 7’09″37, stabilito sempre da Francesca il 20 novembre 2015 a Salt Lake City).

Foto: La Presse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket: Henry Sims ritorna dalla Corea del Sud e firma a Reggio Emilia

Volley femminile, serie A1 23. giornata. Battaglia Chieri-Scandicci per il quarto posto, Novara quasi seconda. Brescia riapre la lotta salvezza