Sci alpino, Mondiali: borsino e favorite discesa donne di oggi. Lara Gut vuole il bis, Ledecka, Johnson e le austriache tentano il colpo

I Campionati Mondiali di sci alpino 2021 di Cortina d’Ampezzo sono pronti a consegnare la seconda medaglia d’oro della manifestazione. Dopo il superG disputato nella giornata di giovedì, oggi alle ore 11.00 toccherà alla discesa riproporre le atlete in pista, per una gara che si annuncia interessante e ricca di spunti.

Se nel superG l’Italia partiva con concrete speranze di podio, questa volta le italiane dovranno superarsi per mettere al proprio collo una medaglia. Senza Marta Bassino e Federica Brignone (e soprattutto con Sofia Goggia sul divano di casa in stampelle), già proiettate sulla combinata di lunedì, il nostro quartetto dovrà centrare la gara perfetta sulla Olimpia delle Tofane. Francesca Marsaglia, Elena Curtoni, Laura Pirovano e Nadia Delago non partono con i favori del pronostico, ma ce la metteranno tutta per inserirsi nella battaglia.

Chi, invece, sarà prontissima a dire la sua è Lara Gut-Behrami. La svizzera, dopo aver spezzato il tabù della medaglia d’oro iridata, è pronta ad andare a caccia del bis. Vista la sua condizione psico-fisica, la fuoriclasse elvetica è pronta a dettare ancora legge, ma le insidie non mancheranno. Incominciando proprio dalla squadra rosso-crociate, con Corinne Suter, eccellente lungo tutto il corso della stagione, e già medagliata (argento) in superG. Spostandoci di pochi chilometri, bisognerà tenere molto bene sott’occhio la squadra austriaca. Tamara Tippler e Mirjam Puchner si sono mosse bene nelle prove e cercheranno di spingere tutta la nazionale.

Assieme a loro bisognerà tenere assolutamente in attenzione la ceca Ester Ledecka e la statunitense Breezy Johnson. La prima ha dimostrato lungo tutta la sua carriera che, se è in giornata, non teme nessuna. Ed anche a Cortina è pronta per stupire. La seconda, invece, è reduce da una stagione eccellente in discesa, quasi sempre a podio, e sa far filare gli sci davvero in maniera egregia. I nomi più interessanti per la lotta alle medaglie saranno più o meno questi, ma attenzione alle outsider. Dall’austriaca Stephanie Venier, alla norvegese Kajsa Vickhoff Lie, senza dimenticare la canadese Marie-Michele Gagnon e la slovena Ilka Stuhec.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

NBA 2021, i risultati della notte (13 febbraio): Luka Doncic vola e scrive 46, i Jazz battono i Bucks nel big match

F1, problemi al motore della nuova Mercedes: situazione preoccupante o pretattica?