Salto con gli sci femminile, Sara Takanashi trionfa in gara-2 a Rasnov davanti a Opseth e Kriznar. 11ma in rimonta Lara Malsiner

Sara Takanashi risponde colpo su colpo a Nika Kriznar, vince gara-2 a Rasnov e si riporta a soli 5 punti di distanza dalla vetta della classifica generale della Coppa del Mondo 2020-2021 di salto con gli sci femminile. Quando mancano attualmente quattro gare individuali in calendario, si profila dunque una bellissima volata a due tra la giapponese e la slovena per succedere nell’albo d’oro alla norvegese Maren Lundby (vincitrice delle ultime tre sfere di cristallo). Da registrare l’assenza odierna dell’austriaca Marita Kramer (fuori gara anche ieri per un tampone dubbio), che non avrebbe ancora ricevuto l’esito dell’ultimo tampone effettuato.

Quest’oggi Takanashi è stata semplicemente superiore al resto della concorrenza, firmando il miglior punteggio parziale in entrambe le serie di gara e rifilando a conti fatti 6.3 punti alla prima inseguitrice su due salti. Per la 24enne nipponica si tratta del 60° successo individuale nel circuito maggiore, il 3° stagionale dopo la doppia affermazione di Hinzenbach, valevole inoltre come quarto evento consecutivo concluso in prima o seconda posizione.

Prestazione degna di nota anche per la norvegese Silje Opseth, autrice di un ottimo secondo salto che le ha consentito di balzare dal quarto posto della prima serie alla piazza d’onore finale (4° podio di seguito, il 6° della stagione e l’8° in carriera), mentre dovrà attendere un’altra occasione per sfatare il tabù vittoria in Coppa del Mondo. Buon terzo posto in rimonta per il pettorale giallo Nika Kriznar (era quinta a metà competizione), che si conferma sul podio per la quinta gara di fila difendendo la leadership della generale dall’attacco di Takanashi.

Si prolunga nel frattempo il digiuno di successi (e di top3) per la Campionessa Olimpica Maren Lundby, oggi quinta a 7.3 punti dal podio dopo aver concluso la prima manche in settima posizione, mentre davanti a lei si è attestata in quarta piazza la slovena Ema Klinec. Luci e ombre in casa Italia: Lara Malsiner continua a salire di colpi e raccoglie il miglior risultato dell’anno sfiorando la top10 (è 11ma con il 7° punteggio parziale nella seconda serie), mentre la sorella minore Jessica non riesce ad accedere per un soffio (1.4 punti) al secondo round ed interrompe così una sequenza di sette piazzamenti consecutivi in zona punti nel circuito maggiore.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Australian Open 2021, Daniil Medvedev: “In finale la pressione sarà tutta su Djokovic”

Salto con gli sci, i convocati dell’Italia per i Mondiali 2021 di Oberstdorf: sei azzurri in Germania