Pattinaggio artistico, Finali Gran Premio Italia 2021: importante test per Grassl e Rizzo in vista dei Mondiali

La gara della specialità individuale maschile sarà, senza dubbio, uno dei piatti forti delle Finali del Gran Premio Italia 2021, la competizione interna di pattinaggio artistico ideata dalla FISG per ovviare alle ripetute cancellazioni del calendario internazionale dettate dall’emergenza sanitaria; questo fine settimana infatti sul ghiaccio dell’IceLab Arena di Bergamo andrà in scena una sfida ad altissimo livello, densa di significato soprattutto in vista della rassegna iridata di Stoccolma (Svezia), regolarmente pianificata dal 22 al 28 marzo 2021.

Il pattinatore più temuto sarà certamente Daniel Grassl, fino a questo momento il leader indiscusso del movimento azzurro; il diciottenne altoatesino, vincitore non solo delle due tappe di qualificazione ma anche dei Campionati Italiani, per l’occasione potrebbe optare per una strategia di gara votata all’attacco, inserendo un salto quadruplo in più sia nello short che nel libero: una scelta funzionale soprattutto in vista dei Campionati Mondiali, evento dove sarà importante alzare l’asticella.

Attesa di un certo rilievo anche per Matteo Rizzo, pronto a rimettersi nuovamente in gioco dopo aver dimostrato in questi ultimi mesi un’ottima ripresa da un punto di vista psicologico e tecnico, riprendendo confidenza, come hanno testimoniato alcune sue recenti stories su Instagram, con un salto di estrema difficoltà come il quadruplo rittberger. La terza forza, Gabriele Frangipani, è invece chiamato a una prova di continuità dopo aver comunque sfoggiato già nella prima parte di stagione un potenziale più che significativo a volte interrotto da prestazioni leggermente altalenanti.

Appuntamento da non perdere infine per l’ultimo pattinatore in gara, Mattia Della Torre che, in un contesto del genere, non potrà che ricevere stimoli dal livello altissimo dei suoi avversari aggiungendo un importante tassello al suo personale percorso di crescita.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE FINALI DEL GRAN PREMIO ITALIA


Foto: Valerio Origo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, startlist staffetta mista Mondiali. Programma, orari, tv, pettorali, chi parteciperà

LIVE Sci alpino, SuperG donne Mondiali in DIRETTA: gara cancellata, nuovo calendario, date e orari