Motomondiale, piloti e team saranno chiusi in una “bolla” lunga un mese a Losail

Il Motomondiale si prepara al via della stagione e inizia a pensare a Losail dove, tra test e primi due Gran Premi dell’anno, sarà da allestire una organizzazione importante per tutto il Circus soprattutto pensando alle problematiche legate alla pandemia. L’attività, come spiega motorsport.com, inizierà con la preparazione del paddock il 4 marzo e terminerà dopo la seconda gara, domenica 4 aprile.

Alcuni dei membri del paddock del Mondiale dovranno rimanere più di un mese nel paese arabo, dove le rigide misure sanitarie a causa della pandemia hanno costretto l’attuazione di misure estreme. Il protocollo che è stato comunicato alle squadre e allo staff del campionato, prevede la quarantena assoluta e il movimento totalmente limitato per tutto il personale, compresi i piloti. Tutti i partecipanti saranno confinati in una bolla con movimento limitato tra gli hotel assegnati e il circuito, e che tutti i movimenti al di fuori di queste due aree saranno completamente vietati.

Prima di viaggiare, tutto il personale che va in Qatar deve ricevere una lettera di autorizzazione per salire sull’aereo, confermando che sono esenti dalla regola della quarantena di sette giorni del paese. Oltre a questa lettera, per imbarcarsi sull’aereo per Doha, deve essere presentato il referto di un tampone negativo effettuato entro le 72 ore prima del volo, come è stato per tutte le gare dell’anno scorso. Una volta all’aeroporto, tutti i membri del paddock devono sottoporsi a un nuovo tampone e saranno trasferiti ai loro hotel assegnati e isolati nella loro stanza per un massimo di 24 ore, in attesa di un risultato che dia esito negativo.

Tutti i membri del mondiale e lo staff saranno soggetti a tamponi casuali presso il circuito durante il loro soggiorno in Qatar, così come di un test finale prima di lasciare il paese. I piloti, i team e lo staff della MotoGP arriveranno in Qatar il 3 marzo. Il 5 avrà luogo lo shakedown e il test per collaudatori e rookie, mentre il 6 e il 7 tutti i piloti saranno in pista per i primi test ufficiali pre-stagione. Tra il 10 e il 12 si svolgerà il secondo e ultimo test per la classe regina, prima dell’inizio della stagione, che partirà il fine settimana del 26-28 marzo e proseguirà in quello dal 2 al 4 aprile. Una “bolla” lunga un mese, per un avvio di stagione che, si spera, sarà regolare.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Qualificazioni Europei 2022, Meo Sacchetti: “Buon clima in Nazionale. Decisive attenzione e concentrazione”

Basket: Khimki Mosca nei guai, bloccato il mercato in entrata in Eurolega. Problemi finanziari, stagione a rischio