MotoGP, Lin Jarvis: “La Yamaha ha imparato la lezione dopo il problema alle valvole del 2020”

Imparare dai propri errori e continuare a progredire. E’ con questo spirito che la Yamaha ha lavorato e lavorerà in vista del Mondiale 2021 di MotoGP. La casa di Iwata, reduce da un campionato 2020 pieno di rimpianti, vuol voltare pagina e dar seguito al programma di sviluppo di una moto che nella stagione passata ha dato troppi problemi sia dal punto di vista prestazionale che dell’affidabilità.

Giova ricordare, legato a quest’ultimo aspetto, quanto accaduto con le valvole dei motori, dopo la prima gara del 2020 a Jerez de la Frontera (Spagna). Un problema che aveva causato i ritiri di Valentino Rossi e di Franco Morbidelli e a cui avevano posto rimedio i tecnici nipponici, violando però il regolamento tecnico. I commissari, infatti, avevano scoperto che le citate valvole di alcuni motori usati in Spagna non erano le stesse di quelle omologate a inizio dell’annata.

Una situazione costata 50 punti nel campionato costruttori. Memori proprio di questo, gli ingegneri giapponesi vorranno evitare una replica e da questo punto di vista il Team Manager Lin Jarvis è sicuro che si sia imparata la lezione: “Le valvole che sono omologate e quelle che useremo quest’anno sono quelle buone. Siamo fortunati di essere in grado di iniziare il campionato del mondo con le valvole che sappiamo essere tecnicamente impeccabili. Inoltre, mentre avevamo a che fare con quel problema, abbiamo imparato molte cose sui parametri di set-up, sui parametri di performance e su come mantenere i livelli di affidabilità. Avete visto l’anno scorso che alcuni dei nostri piloti sono stati costretti a prolungare di molto il chilometraggio dei motori. Non ho dubbi sull’affidabilità dei motori di questa stagione. Sappiamo che nella potenza pura siamo un po’ indietro rispetto ai nostri rivali e questo rimarrà. Ma fortunatamente l’attuale congelamento manterrà la situazione invariata. Nel 2020 abbiamo vinto sette gare pur avendo meno cavalli della concorrenza, penso che possiamo ripeterlo ora“, le parole di Jarvis, nel giorno della presentazione delle Yamaha Factory (fonte: motorsport.com).

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Lin Jarvis Mondiale MotoGP 2021 Motomondiale 2021

ultimo aggiornamento: 21-02-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, la Red Bull si prepara per un filming day a Silverstone

Atletica, Gianmarco Tamberi: “2.35 vale tanto, c’è la luce. Ho avuto gli incubi, mi viene da piangere”