Motocross, il GP delle Nazioni non si terrà ad Imola

Cambia il calendario del Mondiale Motocross che al momento è costretto a rinunciare al GP delle Nazioni, previsto nel week-end del 26 settembre in Italia. Infront Moto Racing, associazione che gestisce la serie e Formula Imola, società responsabile dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, hanno preso la decisione di annullare la manifestazione in seguito all’emergenza sanitaria.

Gli organizzatori del Motocross cercano dunque una nuova sede di un evento che potrebbe non svolgersi. Ricordiamo infatti che lo scorso anno, in un calendario totalmente rivoluzionato, il GP delle Nazioni non fu disputato.

David Luongo, CEO di infront Moto Racing, ha dichiarato ai microfoni di ‘Motorsport.com’: “Con grande dispiacere dobbiamo annunciare che il Monster Energy FIM MXoN non si terrà ad Imola quest’anno. Questa decisione non intacca l’ottimo rapporto creato negli anni con tutto lo staff di Formula Imola e con il nuovo Presidente Gian Carlo Minardi. Il circuito di Imola ha ospitato bellissimi eventi MXGP in passato e siamo fiduciosi che il nostro accordo possa offrire altrettanti Gran Premi epici nei prossimi anni”.

Gli fa eco Gian Carlo Minardi, da pochi mesi Presidente di Formula Imola: “Ci dispiace che sia stata presa questa decisione ma non si poteva fare altrimenti. La situazione che stiamo vivendo non ci permette al momento di ipotizzare un evento con la presenza di pubblico. Affrontare una manifestazione come il Motocross delle Nazioni senza spettatori non è economicamente sostenibile per Formula Imola. Ad influire sulla cancellazione è anche la diminuzione importante delle giornate in deroga, un limite con cui dobbiamo confrontarci. Ovviamente i rapporti con Infront Moto Racing restano all’insegna della massima collaborazione, frutto di tre anni di grandi successi anche grazie alla partnership con il Moto Club Monte Coralli”.


Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, l’Italia può cercare di sorridere nonostante la delusione della staffetta mista

Pattinaggio artistico a rotelle, ecco il circuito Nazionale Inline: il calendario completo