LIVE Biathlon, Staffetta mista Mondiali in DIRETTA: oro Norvegia, Italia sesta. Convince Lisa Vittozzi

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA GARA

IL MEDAGLIERE DEI MONDIALI DI BIATHLON

16.29 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Appuntamento a venerdì 12 febbraio alle 14.30 per la sprint maschile. Un saluto sportivo.

16.27 Buoni segnali da Lisa Vittozzi, meno da Hofer e Wierer. Rimandato il giovane Bionaz, comunque un sicuro talento per gli anni a venire.

16.25 Al primo cambio, dopo la prima frazione di Didier Bionaz, l’Italia accusava un minuto dalla Norvegia. Di fatto la gara si è decisa in negativo proprio lì. I tecnici hanno avuto coraggio a rinunciare a Dominik Windisch, ma a posteriori è stata una scelta sbagliata.

16.23 L’Italia ha utilizzato appena sei ricariche, gli azzurri sono stati piuttosto precisi al poligono. Il problema è stato un passo sugli sci non all’altezza per il podio.

16.21 Oeberg vince la volata, Svezia di bronzo a 30″6! Quarta l’Ucraina a 31″1, quinta la Francia a 46″2, sesta l’Italia a 58″9, settima la Germania a 1’04”.

16.20 Argento per l’Austria a 27″.

16.20 La Norvegia vince la staffetta mista e si aggiudica il primo oro dei Mondiali di biathlon. Vi erano pochissimi dubbi a riguardo…

16.19 PAZZESCO! Pidhrushna ha ripreso Oeberg per il terzo posto! Simon invece si stacca, non ne ha più. E’ lotta Ucraina-Svezia per il bronzo!

16.17 Perde qualche secondo in questa fase Lisa Vittozzi, ma il podio era ormai fuori portata.

16.16 Oeberg sembra in difficoltà, Pidhrushna e Simon stanno recuperando sulla svedese!

16.15 Dopo l’ultimo poligono è in testa Roeiseland con 23″9 su Hauser, 38″1 su Oeberg, 43″8 su Pidhrushna, 45″3 su Simon, 51″8 su un’ottima Lisa Vittozzi, di gran lunga la migliore del quartetto azzurro oggi.

16.14 Bel 5/5 per Lisa Vittozzi, ma non basta per il podio. 3 ricariche per l’Ucraina, che viene scavalcata dalla Svezia.

16.13 Roeiseland si salva con le 3 ricariche, è oro Norvegia.

16.13 3 errori per Roeiseland, pazzesco!

16.12 Siamo all’ultimo poligono.

16.12 Vittozzi non sta perdendo nulla da Roeiseland, ma non riesce a chiudere il buco da Simon e Preuss.

16.11 Bisogna essere onesti: o Ucraina ed Austria faranno un disastro all’ultimo poligono oppure il podio sarà irraggiungibile per l’Italia.

16.10 STA ANDANDO FORTE LISA VITTOZZI! L’azzurra è davvero pimpante, sta andando a riprendere Simon e Preuss! Finora sembra la più in forma tra gli italiani!

16.09 Purtroppo l’Italia sta pagando la prima frazione di Bionaz, ma anche Lukas Hofer non ha brillato sugli sci in seconda.

16.08 Dopo il poligono è in testa Roeiseland con 41″5 su Pidhrushna, 46″8 su Hauser, 1’05” su Oeberg, 1’17” su Simon, 1’22” su Preuss, 1’27” su Lisa Vittozzi, che è settima.

16.07 Pazzesca l’Austria, sin qui ha utilizzato una sola ricarica in tutta la gara!

16.07 Una ricarica per Lisa Vittozzi. Oeberg si salva con due ricariche.

16.06 5/5 per Ucraina e Austria, già due errori per Oeberg!

16.05 Una ricarica per Roeiseland, che aveva sbagliato l’ultimo tiro. Tutto sotto controllo.

16.05 Lisa Vittozzi a 1’37” dalla vetta. Ora il penultimo poligono della gara. Roeiseland affronta la sessione di tiro a terra.

16.04 A questo punto, dando già per assegnato l’oro alla Norvegia, la corsa per le medaglie vede in lizza Ucraina, Svezia ed Austria, con possibile inserimento della Francia.

16.02 Lisa Vittozzi è ottava a 1’39”, sta tenendo il passo di Roeiseland.

16.01 Dopo 23,3 km è in testa Roeiseland con 40″6 su Pidrushna, 54″2 su Hanna Oeberg, 55″ su Hauser. Perde terreno Simon, quinta a 1’20”.

15.59 Terza la Svezia a 57″1, quarta l’Austria a 57″7. Quinta la Francia a 1’15”. Sesta la Svizzera a 1’26”, settima la Germania a 1’29”, ottava l’Italia a 1’39”. Dorothea Wierer, di fatto ha perso un solo secondo da Eckhoff in questa frazione.

15.59 Frazione incredibile di Dzhima, Ucraina seconda a 39″3!

15.58 Siamo al terzo cambio. Ora per Marte Olsbu Roeiseland sarà una mera formalità.

15.56 Troppa fatica per Dorothea Wierer sugli sci, ripresa e scavalcata da Gasparin e Herrmann. Tutti gli italiani non hanno brillato, possibile problema di materiali.

15.55 Quarta Persson a 45″9, quinta Chevalier-Bouchet a 57″5, sesta Dorothea Wierer a 1’18”.

15.54 Eckhoff al comando con 37″9 su Dzhima e 39″1 su Zdouc. Austria sorprendente: in ultima frazione avrà Hauser…

15.53 Giro di penalità anche per Mironova. Herrmann si salva con 3 ricariche. 1 ricarica per Dorothea Wierer, che ha rischiato tutto con uno shooting time allucinante.

15.52 PAZZESCO, GIRA LA FRANCIA! Disastro di Chevalier con le ricariche!

15.52 Eckhoff si salva con le due ricariche. Un errore per Chavelier.

15.51 2 errori per Eckhoff!

15.50 Anche il gruppetto con Ucraina, Svezia, Austria e Russia non perde quasi nulla, mentre si stacca la canadese Moser. Decima a 1’32” Dorothea Wierer.

15.49 Non perde nulla Chevalier-Bouchet. 29″4 di distacco dopo 19,1 km.

15.48 L’azzurra stringe i denti, ma fatica a tenere il passo di Herrmann e Gasparin.

15.48 Dorothea Wierer deve recuperare 34″ dal gruppetto che si gioca il podio.

15.47 Ucraina, Canada, Svezia, Austria e Russia sono praticamente insieme per il terzo posto. L’Italia è nona a 1’26”.

15.47 Eckhoff in testa dopo il primo poligono con 29″5 su Chevalier-Bouchet, 52″ su Dzhima, 52″8 su Moser, 56″ su Persson.

15.46 5/5 rapidissimo di Dorothea Wierer, che ha rischiato il tutto per tutto.

15.45 5/5 per Canada, Austria, Russia, Svezia, una ricarica per l’Ucraina.

15.45 Una ricarica per Chevalier, Francia a 29″5 dalla Norvegia.

15.44 2 ricariche per Eckhoff, vediamo se Chevalier ne approfitta.

15.43 Eckhoff è già al poligono.

15.43 Dorothea Wierer perde qualche metro da Herrmann e Gasparin.

15.42 Ai 16,6 km l’Ucraina è terza con una Dzhima che sta addirittura guadagnando su Eckhoff. 52″7 di distacco.

15.41 Dorothea Wierer è decima a 1’40”. E’ in un trenino interessante con Herrmann (che ovviamente tira) e Selina Gasparin.

15.40 La francese Chevalier-Bouchet è partita fortissima, guadagnando ben 8″ alla norvegese Eckhoff, che probabilmente si sta amministrando.

15.38 Italia nona a 1’40”. Il podio sembra ormai sfumato per gli azzurri. Servirebbe un miracolo. Ora Dorothea Wierer in pista, poi toccherà a Lisa Vittozzi in ultima frazione.

15.37 Siamo al secondo cambio. A metà gara la Norvegia ha l’oro in mano. Seconda la Francia a 39″2. Terza l’Ucraina a 55″4, quarto il Canada a 55″7, quinta la Svezia a 1’03”, sesta l’Austria a 1’03”, settima la Russia a 1’12”.

15.36 Sprofonda Hofer. L’azzurro paga ben 1’29” ai 14,1 km. Purtroppo oggi i materiali stanno zavorrando gli azzurri.

15.34 Impressionante Boe, ai 13,3 km ha 31″2 su Fillon Maillet e 39″5 su Pidruchnyi. Hofer transita a 1’17″8. Non sta andando forte sugli sci.

15.34 Ora Lukas Hofer dovrà dare tutto quello che ha. Il podio è distante poco più di 30 secondi, non è impossibile.

15.33 Dopo quattro poligoni guida la Norvegia con 22″5 sulla Francia e 27″6 sul sorprendente Canada. Quarta l’Ucraina a 34″2, quinta l’Austria a 37″5. Nona l’Italia a 1’05”.

15.32 Una ricarica per Lukas Hofer.

15.31 Una ricarica per Boe, che ha sparato in maniera rapidissima. Sbagliano sia Francia sia Canada sia Ucraina (2).

15.31 Siamo al poligono in piedi. Qui Johannes Boe può già ipotecare l’oro per la Norvegia.

15.29 Dopo 11,6 km Johannes Boe ha 18″5 su Fillon Maillet e Pidruchnyi. 11° Lukas Hofer a 1’01″8. La sensazione è che gli azzurri non dispongano di grandi materiali. Un classico, purtroppo, quando nevica…

15.28 Hofer non sta spingendo, si mantiene in scia al russo Latypov. L’azzurro paga 56″3 da un Johannas Boe che ora sta facendo il vuoto su tutti.

15.27 Lukas Hofer è decimo a 46″4.

15.27 Dopo il poligono guida Johannes Boe con 7″8 sul canadese Gow e 10″2 sul francese Fillon Maillet. 4° lo sloveno Bauer a 12″5, 5° l’ucraino Pidruchnyi a 13″.

15.26 VAI HOFER! 5/5 velocissimo, bisogna crederci!

15.25 Una ricarica per Boe, due per Fillon Maillet.

15.24 Siamo già al poligono a terra.

15.24 Ora l’Italia deve sperare che davanti sbaglino più avversarie possibili.

15.22 Bocharnikov si stacca da Boe e Fillon Maillet. Hofer è 12° a 53″ dopo 9,1 km.

15.22 Lukas Hofer è partito come una moto. Già 7 secondi recuperati al terzetto di testa composto da Johannes Boe, Bocharnikov e Fillon Maillet.

15.20 Non è ancora finita per il podio, ma è chiaro che ora Lukas Hofer, Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi dovranno rasentare la perfezione…

15.20 Male la Germania, Lesser chiude 17° a 1’02”.

15.19 Al primo cambio è in testa la Bielorussia con 4″1 sulla Francia e 4″3 sulla Norvegia. Seguono Slovenia a 11″7, Ucraina a 13″6, Canada a 14″5, Russia 29″5, 15ma l’Italia a un minuto.

15.18 PAZZESCO! Jacquelin inciampa e cade proprio a pochi metri dal cambio! Viene ripreso da Laegreid!

15.18 Smolski resiste e va a riprendere Jacquelin!

15.16 Jacquelin sta andando come un treno. Il francese stacca Smolski, mentre Laegreid è terzo a 8″8. Prima frazione che si sta rivelando molto selettiva.

15.16 Bionaz non va, sprofonda a 56″7. A conti fatti scelta sbagliata da parte dei tecnici. Il rischio non ha pagato.

15.16 Smolski e Jacquelin sono insieme, Laegreid non riesce a recuperare.

15.15 Bionaz è 18° a 46″9.

15.15 Dopo due poligoni è in testa Smolski (Bielorussia) con 2″ su Jacquelin e 10″6 sul canadese Gow. A 10″7 Laegreid. Seguono Fak (11″3), Pryma (17″3) e Samuelsson (22″4, due errori in piedi).

15.15 5/5 per Francia e Bielorussia, una ricarica per Bionaz, tre per Lesser.

15.13 Un errore per Laegreid, che perde tanto tempo con la ricarica.

15.12 Siamo al secondo poligono, il primo in piedi della gara.

15.11 Bionaz in grandissima difficoltà. Viaggia a 35″ dalla vetta, la medaglia è diventata già una chimera per l’Italia.

15.10 Laegreid non sta forzando più di tanto. Dopo 4,1 km ha 3″8 su Fak, 4″5 su Gow, 6″ su Samuelsson, 6″6 su Smolski. Grande rimonta di Jacquelin, che si è riportato a 7″5.

15.09 Purtroppo Bionaz sta andando piano sugli sci. Dopo 3,3 km è 21° a 27″2 da Laegreid. E’ vero che la staffetta è appena iniziata, ma di sicuro non si è messa bene per l’Italia.

15.08 14° Jacquelin a 16″6 con 2 ricariche, 20° Bionaz a 22″1.

15.07 Dopo il primo poligono guida la Norvegia con 4″1 sulla Slovenia, 6″ sulla Svezia e 7″ sul Canada. Nessuna di queste nazioni ha utilizzato ricariche.

15.06 5/5 per Laegreid, 2 ricariche per Italia e Francia. Si è messa subito in salita.

15.05 Siamo al primo poligono a terra. Non c’è vento.

15.05 Jacquelin sta facendo selezione.

15.05 Vanno via Francia, Norvegia, Russia e Bielorussia. Perde qualche secondo Bionaz, che deve gestirsi bene in vista del poligono.

15.04 Laegreid mette il gruppo in fila indiana, il norvegese aumenta l’andatura. Bionaz è sempre quinto dopo 1600 metri.

15.04 Bella la tuta azzurra dell’Italia.

15.03 Sta nevicando a Pokljuka.

15.02 Bionaz è quinto dopo 800 metri a 1″9 da Loginov. Gruppo compatto.

15.01 Laegreid e Loginov si mettono davanti a dettare il ritmo. La speranza dell’Italia è che i ritmi siano bassi in questa prima frazione.

15.00 INIZIATI I MONDIALI DI BIATHLON! Didier Bionaz deve gestire l’emozione in prima frazione.

14.56 L’Italia viene da due podi consecutivi nella staffetta mista dei Mondiali. Molto, se non tutto, dipenderà dalla prima frazione. Se Didier Bionaz riuscirà a limitare i danni, allora non sarebbe impossibile puntare ad un podio.

14.55 Anche la Russia (la chiameremo così per comodità; ricordiamo che gli atleti russi gareggiano da indipendenti), la Svezia e la Bielorussia possono inserirsi nel discorso per le medaglie.

14.54 Francia e Germania partono un gradino sotto la Norvegia: si tratta delle altre due principali candidate al podio.

14.50 La squadra da battere è la Norvegia. Sturla Holm Laegreid, Johannes Boe, Tiril Eckhoff e Marte Olsbu Roeiseland: un quartetto formidabile, quasi inattaccabile. Sarebbe una grande sorpresa se non vincessero l’oro.

14.47 In casa Italia stupisce la scelta di schierare in prima frazione il giovane Didier Bionaz al posto dell’espertissimo Dominik Windisch. Vedremo se l’azzardo pagherà.

14.45 Dunque, due medaglie per l’Italia, arrivate peraltro nelle ultime due edizioni e sempre con lo stesso quartetto. Infatti Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch hanno arpionato il bronzo a Östersund 2019 e l’argento ad Anterselva 2020. Non va inoltre dimenticato come gli stessi “quattro moschettieri” avessero in precedenza conquistato anche il bronzo olimpico a PyeongChang 2018. Ciò significa che il movimento azzurro è in striscia aperta di tre podi consecutivi nelle staffette miste degli appuntamenti con medaglie in palio.

14.41 Questo invece il medagliere complessivo nelle tredici staffette miste iridate sinora andate in scena. Si evince come tre movimenti siano oggettivamente più competitivi degli altri. Non a caso si tratta di quello norvegese, di quello tedesco e di quello francese.
10 (5-2-3) – NORVEGIA
9 (3-3-3) – GERMANIA
8 (2-4-2) – FRANCIA
5 (2-1-2) – RUSSIA
3 (1-1-1) – SVEZIA
3 (1-0-2) – REP.CECA
2 (0-1-1) – ITALIA
1 (0-1-0) – BIELORUSSIA
1 (0-1-0) – SLOVENIA

14.38 Sino a oggi sono sei i Paesi riusciti a conquistare un titolo mondiale. La nazione più vincente in assoluto è la Norvegia, capace di imporsi 5 volte (2011, 2012, 2013, 2019, 2020). Gli scandinavi sono seguiti dalla Germania, con 3 affermazioni (2008, 2010, 2017). Hanno raccolto 2 successi la Russia (2005, 2006) e la Francia (2009, 2016). Infine hanno vinto in 1 occasione anche la Svezia (2007) e la Repubblica Ceca (2015).

14.36 Non va dimenticato come la competizione abbia sovente cambiato connotati nel corso degli anni, in questo 2021, assisteremo all’ennesima novità. Nel 2005 ogni Paese aveva diritto a presentare due quartetti e tutte le frazioni erano di 6 km. L’anno successivo il chilometraggio è stato invece portato a 7.500 metri per ognuno e l’ordine degli atleti modificato in donna-uomo-donna-uomo. Dal 2007 al 2019 la prova ha assunto una conformazione stabile, ovvero: un quartetto per nazione, prime due frazioni femminili di 6 km seguite da quelle maschili di 7,5 km. Nel 2020 si è però tornati ad avere tutti i segmenti di gara lunghi 6 km, prevedendo inoltre l’alternanza nell’ordine delle frazioni. Infatti a Pokljuka, per la prima volta nella storia, le medaglie iridate saranno assegnate da una staffetta mista aperta dagli uomini e conclusa dalle donne.

14.33 Nella stagione in corso si è disputata una sola staffette mista valevole per il massimo circuito, che peraltro non fa molto testo. In primis perché è andata in scena lo stesso giorno di una single mixed, obbligando le varie nazioni a effettuare scelte di campo, schierando i propri migliori atleti nell’una o nell’altra gara. Questa situazione, invece, non si verificherà ai Mondiali, poiché le due prove non sono previste nella stessa giornata. In secondo luogo, non va dimenticato come l’ordine delle frazioni dell’unica mista tenutasi durante l’inverno corrente sia stato donna-donna-uomo-uomo, dunque invertito rispetto a quella che assegnerà medaglie iridate.

Comunque sia, per onor di cronaca, il 10 gennaio, a Oberhof, si è imposta la Russia (Kaisheva, Mironova, Loginov, Latipov), davanti alla Norvegia (Tandrevold, Røiseland, Dale, Lægreid) e alla Francia (Chevalier A., Braisaz, Claude F., Fillon Maillet). L’Italia, per l’occasione composta da Lardschneider, Vittozzi, Bormolini e Windisch, ha concluso settima.

14.31 Inoltre i Mondiali assegnano anche punti per la Coppa del Mondo. Il biathlon è l’unico sport invernale a prevedere questa regola.

14.30 Nel biathlon è entrata in vigore una nuova regola per i Mondiali. Vige l’alternanza dei sessi per la staffetta mista. Oggi vedremo gli uomini affrontare le prime due frazioni e le donne le ultime. Tra due anni, nel 2023, sarà il contrario. Ricordiamo che i Mondiali non si svolgono nell’anno delle Olimpiadi, che ci auguriamo essere il 2022.

14.29 RBU è la sigla che indica gli atleti della Russia. Sappiamo che la Russia è squalificata dal CIO e dunque i suoi atleti gareggiano senza bandiera, da indipendenti. In caso di vittoria non suonerà l’inno russo, ma quello del CIO.

14.28 Di seguito i partecipanti alla staffetta odierna:

1 RBU – RBU 1
1-1 r LOGINOV Alexander M
1-2 g LATYPOV Eduard M
1-3 y MIRONOVA Svetlana F
1-4 b KAISHEVA Uliana F

2 NOR – NORWAY
2-1 r LAEGREID Sturla Holm M
2-2 g BOE Johannes Thingnes M
2-3 y ECKHOFF Tiril F
2-4 b ROEISELAND Marte Olsbu F

3 FRA – FRANCE
3-1 r JACQUELIN Emilien M
3-2 g FILLON MAILLET Quentin M
3-3 y CHEVALIER-BOUCHET Anais F
3-4 b SIMON Julia F

4 BLR – BELARUS 2
4-1 r SMOLSKI Anton M
4-2 g BOCHARNIKOV Sergey M
4-3 y KRUCHINKINA Elena F
4-4 b ALIMBEKAVA Dzinara F

5 GER – GERMANY
5-1 r LESSER Erik M
5-2 g PEIFFER Arnd M
5-3 y HERRMANN Denise F
5-4 b PREUSS Franziska F

6 SUI – SWITZERLAND
6-1 r WEGER Benjamin M
6-2 g FINELLO Jeremy M
6-3 y GASPARIN Selina F
6-4 b HAECKI Lena F

7 ITA – ITALY 3
7-1 r BIONAZ Didier M
7-2 g HOFER Lukas M
7-3 y WIERER Dorothea F
7-4 b VITTOZZI Lisa F

8 FIN – FINLAND
8-1 r HARJULA Tuomas M
8-2 g SEPPALA Tero M
8-3 y MINKKINEN Suvi F
8-4 b EDER Mari F

9 USA – UNITED STATES
9-1 r DOHERTY Sean M
9-2 g BROWN Jake M
9-3 y REID Joanne F
9-4 b EGAN Clare F

10 UKR – UKRAINE 4
10-1 r PRYMA Artem M
10-2 g PIDRUCHNYI Dmytro M
10-3 y DZHIMA Yuliia F
10-4 b PIDHRUSHNA Olena F

11 AUT – AUSTRIA
11-1 r KOMATZ David M
11-2 g EDER Simon M
11-3 y ZDOUC Dunja F
11-4 b HAUSER Lisa Theresa F

12 POL – POLAND
12-1 r NEDZA-KUBINIEC Andrzej M
12-2 g GUZIK Grzegorz M
12-3 y MAKA Anna F
12-4 b ZUK Kamila F

13 SWE – SWEDEN 5
13-1 r SAMUELSSON Sebastian M
13-2 g PONSILUOMA Martin M
13-3 y PERSSON Linn F
13-4 b OEBERG Hanna F

14 CZE – CZECH REPUBLIC
14-1 r MORAVEC Ondrej M
14-2 g KRCMAR Michal M
14-3 y DAVIDOVA Marketa F
14-4 b CHARVATOVA Lucie F

15 CAN – CANADA
15-1 r GOW Christian M
15-2 g GOW Scott M
15-3 y MOSER Nadia F
15-4 b LUNDER Emma F

16 EST – ESTONIA 6
16-1 r ZAHKNA Rene M
16-2 g ERMITS Kalev M
16-3 y TALIHAERM Johanna F
16-4 b TOMINGAS Tuuli F

17 SLO – SLOVENIA
17-1 r FAK Jakov M
17-2 g BAUER Klemen M
17-3 y KLEMENCIC Polona F
17-4 b KLEMENCIC Ziva F

18 JPN – JAPAN
18-1 r TACHIZAKI Mikito M
18-2 g KOBONOKI Tsukasa M
18-3 y TACHIZAKI Fuyuko F
18-4 b MAEDA Sari F

19 LAT – LATVIA 7
19-1 r PATRIJUKS Aleksandrs M
19-2 g MISE Edgars M
19-3 y BENDIKA Baiba F
19-4 b BULINA Sanita F

20 SVK – SLOVAKIA
20-1 r SIMA Michal M
20-2 g HASILLA Tomas M
20-3 y FIALKOVA Ivona F
20-4 b FIALKOVA Paulina F

21 KAZ – KAZAKHSTAN
21-1 r MUKHIN Alexandr M
21-2 g KIREYEV Vladislav M
21-3 y BELCHENKO Yelizaveta F
21-4 b VISHNEVSKAYA-SHEPORENKO Galina F

22 LTU – LITHUANIA 8
22-1 r DOMBROVSKI Karol M
22-2 g STROLIA Vytautas M
22-3 y LESCINSKAITE Gabriele F
22-4 b KOCERGINA Natalja F

23 ROU – ROMANIA
23-1 r BUTA George M
23-2 g PUCHIANU Cornel M
23-3 y CHIRKOVA Elena F
23-4 b COTRUS Ana Larisa F

24 BEL – BELGIUM
24-1 r CLAUDE Florent M
24-2 g LANGER Thierry M
24-3 y LIE Lotte F
24-4 b DE MAEYER Rieke F

25 MDA – MOLDOVA 9
25-1 r MAKAROV Maksim M
25-2 g USOV Mihail M
25-3 y STREMOUS Alina F
25-4 b GHILENKO Alla F

26 BUL – BULGARIA
26-1 r GERDZHIKOV Dimitar M
26-2 g ILIEV Vladimir M
26-3 y TODOROVA Milena F
26-4 b KADEVA Daniela F

27 KOR – KOREA
27-1 r KIM Yonggyu M
27-2 g CHOI Dujin M
27-3 y AVVAKUMOVA Ekaterina F
27-4 b FROLINA Anna F

14.25 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live dei Mondiali di biathlon. La rassegna iridata di Pokljuka si aprirà alle 15.00 con la staffetta mista.

Il programma odierno e la startlistLa presentazione della staffetta Lisa Vittozzi: “Felice di essere in ultima frazione”

LA PRESENTAZIONE DELLA GARA DI FRANCESCO PAONE

Buongiorno e benvenuti alla diretta live testuale della staffetta mista dei Mondiali di biathlon in programma ad Pokljuka, in Slovenia: oggi, mercoledì 10 febbraio, alle ore 15.00, scatterà la rassegna iridata dell’anno solare 2021. Questa la formazione azzurra al via: ad aprire le danze sarà Didier Bionaz, seguito in seconda frazione da Lukas Hofer, poi in terza toccherà a Dorothea Wierer, infine chiusura affidata a Lisa Vittozzi.

Il quartetto norvegese, composto da Sturla Holm Laegreid, Johannes Thignes Boe, Tiril Eckhoff e Marte Olsbu Roeiseland è quello che sulla carta è il netto favorito per la medaglia d’oro, un gradino al di sopra della Francia, che potrà schierare Emilien Jacquelin al lancio, poi Quentin Fillon Maillet in seconda frazione, Anais Chevalier-Bouchet in terza, e Julia Simon in chiusura.

OA Sport vi propone la diretta live testuale della staffetta staffetta mista dei Mondiali di biathlon in programma ad Pokljuka, in Slovenia: oggi, mercoledì 10 febbraio, alle ore 15.00, scatterà la rassegna iridata dell’anno solare 2021, e per questo motivo la nostra diretta scatterà attorno alle ore 14.30. Buon divertimento con la nostra diretta live testuale in tempo reale!

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, la Norvegia apre i Mondiali con l’oro nella staffetta mista. Sesta l’Italia

Speed skating, Mondiali 2021: Paesi Bassi pronti a dominare ancora, l’Italia punta sulla mass start