Calcio, Mertens e Politano regalano il successo al Napoli, steso il Benevento

E’ terminato 2-0 il match allo stadio “Diego Armando Maradona” tra Napoli e Benevento, valido per il 24° turno del campionato di calcio di Serie A 2020-2021. Gli azzurri si sono imposti nel derby campano grazie alle realizzazioni al 34′ del belga Dries Mertens e al 66′ di Matteo Politano. Una partita controllata in lungo e in largo dai padroni di casa, in dieci negli ultimi 10′ di partita per via dell’espulsione del difensore senegalese Kalidou Koulibaly (doppia ammonizione). Con questo risultato, i vesuviani salgono a 43 punti (sesta posizione) nella classifica generale, mentre i giallo-rossi sono sedicesimi (25 punti), con un margine di sette lunghezze nei confronti della zona retrocessione.

PRIMO TEMPO – Rino Gattuso vara un 4-2-3-1 con Mertens riferimento offensivo, assistito dal trio Politano, Zielinski, Lorenzo Insigne. Il Benevento di Pippo Inzaghi risponde con un 4-3-2-1: albero di Natale con Lapadula punta centrale, Caprari e Ionita a supporto. Parte forte il Napoli: Insigne e Fabian Ruiz si fanno vedere con alcune conclusioni dai 25 metri, ma è bravo Montipò a farsi trovar pronto. La spinta dei partenopei è costante: al 23′ Mertens vede il portiere del Benevento fuori dai pali e prova a beffarlo con un tiro-cross dal vertice destro dell’area, ma la palla sorvola di pochissimo la traversa della porta beneventana. 3′ dopo è Zielinski a rendersi pericoloso, ma l’azione viene interrotta per fuorigioco. Il gol è nell’aria e arriva al 34′ con Mertens bravissimo a farsi trovar pronto all’appuntamento. Al 37′ Zielinski va a segno, ma la rete viene annullata per un offside a Lorenzo Insigne.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Benevento prova a farsi vedere dalle parti di Meret, ma è Lorenzo il Magnifico a mostrare chiari segnali di vitalità con alcune conclusioni a giro delle sue che però non trovano lo specchio della porta. Il raddoppio, comunque, lo firma Politano al 66′: destro a giro, manco a dirlo, del n.24 e marcatura napoletana al termine di un’azione rocambolesca. Nei minuti finali c’è l’espulsione di Koulibaly per doppia ammonizione, ma il risultato finale non cambia.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, TOP10 2021: Petrarca Padova solo in vetta dopo i recuperi odierni

Rugby, l’Italia esce con le ossa rotte dalla sfida con l’Irlanda: frattura per Traorè, lussazione per Varney. Distorsione per Lazzaroni