Volley femminile, Serie A1: Chieri batte Scandicci ed è quarta! Perugia vince lo scontro salvezza con Brescia

Oggi pomeriggio si sono giocate tre partite valide per la 24ma giornata della Serie A1 di volley femminile. Spicca il colpaccio di Chieri, capace di sconfiggere Scandicci per 3-1 (22-25; 34-32; 25-17; 25-20) tra le mura amiche e di infilare la terza vittoria consecutiva: le piemontesi hanno operato così il sorpasso sulle toscane, ora sono quarte con due punti di vantaggio sulle rivali di giornata.

Doppia cifra per ben cinque ragazze: Kertu Laak (16 punti), Rhamat Alhassan (15, 4 muri), Alessia Mazzaro (14, 3 stampatone), Francesca Villani (15) ed Elena Perinelli (11). Alle toscane, guidate in cabina di regia da Ofelia Malinov, non sono bastate Megan Courtney (16), Marina Lubian (16) ed Elitsa Vasileva (14), da segnalare le 6 marcature di Elena Pietrini e le 4 di Lucia Bosetti.

Perugia ha sconfitto Brescia per 3-1 (25-14; 25-18; 14-25; 25-20) nel fondamentale scontro salvezza. Le ragazze di coach Davide Mazzanti sono così salite a quota 12 punti e hanno lasciato l’ultimo posto alle lombarde (ferme a 10 e con due partite giocate in più). Serena Ortolani (14 punti) e Kenia Carcaces (13) hanno saputo fare la differenza contro Giulia Angelina (16) e Lea Cvetnic (13).

Busto Arsizio prosegue nel suo buon momento di forma e ottiene la quarta vittoria nelle ultime cinque partite disputate, battendo Bergamo con un secco 3-0 (25-16; 25-18; 25-15). Le Farfalle ora sono seste, mentre le orobiche sono terzultime con quattro lunghezze di margine sulla zona retrocessione. Alexa Gray (18 punti) e Camilla Mingardi (13) hanno giganteggiato contro Khalia Lanier (11) e compagne. Di seguito la classifica della Serie A1 di volley femminile.

CLASSIFICA SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE:

Conegliano 57 punti (19 partite giocate), Novara 46 (19), Monza 42 (18), Chieri 32 (16), Scandicci 30 (16), Busto Arsizio 25 (17), Cuneo 19 (18), Trento 18 (14), Firenze 17 (18), Casalmaggiore 14 (17), Bergamo 14 (18), Perugia 12 (16), Brescia 10 (18).

Foto LM-LPS/Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Pallanuoto, Preolimpico 2021: il Setterosa chiude quarto, sconfitto nella finalina con la Grecia

Tennis, Matteo Berrettini: “Mi sto allenando bene, contento per la nomina di Volandri perché abituato a certi palcoscenici”