Volley femminile, serie A1, 18. giornata. Scandicci riparte alla grande espugnando (1-3) Casalmaggiore

Riparte con una vittoria la Savino del Bene Scandicci che espugna con un sofferto ma meritato 3-1 il campo della Vbc è più Casalmaggiore e si mette alle spalle il lungo stop legato al Covid. Tanta voglia e organizzazione di gioco per la squadra di Barbolini contro un Casalmaggiore mai domo a cui è mancato qualcosa nei momenti decisivi.

La formazione di casa scende in campo con la formazione titolare mentre Barbolini deve fare a meno della opposta titolare Stysiak e si affida a Drewniok.

Pronti, via ed è la formazione ospite a prendere in mano le redini del primo set. Pietrini non sbaglia praticamente nulla e manda in orbita la Savino del Bene: la schiacciatrice della Nazionale mette a terra ben nove palloni e guida le sue al 25-18 che chiude il parziale di apertura.

Nel secondo set cambia completamente lo scenario. Le toscane perdono brillantezza, Malinov perde i riferimenti in attacco e ne approfitta Casalmaggiore, con Kosareva e Montibeller che salgono di tono. Le lombarde scattano avanti 14-8 e dominano fino al 25-17 che sigla l’1-1.

Parte forte anche nel terzo set la squadra di casa che si porta sul 10-6 ma Scandicci lascia sfogare le lombarde e reagisce fino a raggiungere le rivali a quota 13. Le toscane mettono la museruola a Kosareva, crescono a muro e in attacco e ribaltano la situazione nel finale imponendosi 25-22.

Quarto set difficilmente decifrabile fino al 17 pari. Montibeller cerca lo strappo per Casalmaggiore che scatta avanti 19-17 ma Scandicci si aggrappa a Courtney, cresce al servizio e piazza un break micidiale di 8-2 che ribalta la situazione e chiude il match con il punteggio di 25-21.

Per le toscane gran partita di Courtney che chiude con 19 punti all’attivo, 12 punti per Vasileva, 10 (quasi tutti nel primo set) per una Pietrini ancora a corrente alternata. Per la Vbc è Più là top scorer è stata Montibeller con 20 punti e bene anche Kosareva con 14 punti.

Foto Simone Contesini

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey ghiaccio, ICE League 2021: Bolzano perde lo scontro d’alta classifica con il Fehervar

Hockey ghiaccio, Alps League 2021: vittorie convincenti per Val Pusteria e Asiago, ok anche Renon e Cortina