Sci di fondo, Jessie Diggins batte Therese Johaug nella 10 km tl femminile della Coppa del Mondo 2021 a Falun!

La Coppa del Mondo 2020-2021 di sci di fondo fa tappa a Falun, in Svezia, ed arriva già una seconda gara avvincente: nella 10 km tl femminile con partenze ad intervalli grande sorpresa per l’affermazione della statunitense Jessie Diggins, la quale batte, dopo un accattivante testa a testa lungo tutta la prova, la norvegese Therese Johaug, infine completa il podio, non molto lontano dalla testa, la svedese Ebba Andersson. Fuori dalla zona punti le rappresentanti dell’Italia: 39ma Caterina Ganz, 44ma Francesca Franchi, 45ma Anna Comarella, 64ma Martina Di Centa.

Nel primo giro, da 2.5 km, subito si porta in testa la statunitense Jessie Diggins, leader della classifica di Coppa del Mondo, ma alle sue spalle è nutrito il gruppo di atlete che si attesta ad una manciata di secondi. Nel secondo giro, lungo 3.75 km, emerge da questo gruppo la norvegese Therese Johaug, che dopo 4.3 km passa in testa con 0″5 sulla statunitense e 5″0 sulla svedese Ebba Andersson.

Al termine del giro però la statunitense torna prepotentemente in testa, entrando nell’ultimo segmento del tracciato, da 3.75 km, con 8″0 sulla norvegese e 11″8 sulla svedese. Johaug però non ci sta a perdere e colma il gap in meno di 1.5 km, passando ai 7.7 km con 0″1 sulla statunitense e 10″7 sulla svedese, ormai certa del podio. Ai 9.1 km il cronometro segna 1″1 in favore della norvegese, mentre Andersson si accontenta della terza piazza, passando a 11″9.

Lo spunto finale migliore, però, è della statunitense Jessie Diggins, che vince in 23’35″9, con 2″1 sulla norvegese Therese Johaug, seconda, e 14″6 sulla svedese Ebba Andersson, terza. In casa Italia la migliore è Caterina Ganz, 39ma a 2’16″2, poi Francesca Franchi, 44ma a 2’22″7, Anna Comarella, 45ma a 2’25″1, e Martina Di Centa, 64ma a 3’12″9.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Robert Kubica guarda ad un futuro nell’endurance in LMP2

Slittino: Wendl/Arlt trionfano nella sprint ai Mondiali di Koenigssee. Settimi Rieder/Kainzwaldner