Sci alpino, Matteo Marsaglia si esalta nell’ultima prova a Kitzbuehel. Dominik Paris in agguato: è 4°!

Austria ed Italia protagoniste nella seconda prova della discesa di Kitzbuehel. L’austriaco Vincent Kriechmayr ha chiuso con il miglior tempo (1’55”48) al termine di una prestazione davvero molto convincente e che lo pone probabilmente come il principale favorito per la gara di domani.

Ottime risposte, come detto, sono arrivate dalla squadra azzurra, a partire già da Matteo Marsaglia, secondo a 44 centesimi dalla vetta ed autore di una prova eccellente (partiva con il pettorale 25). Alle sue spalle hanno chiuso l’altro austriaco Max Franz (+0.45) ed un positivo Dominik Paris. Quest’ultimo ha perso molto nel tratto finale rispetto agli avversari, terminando con 84 centesimi di ritardo da Kriechmayr.

Quinto lo svizzero Carlo Janka (+1.10), che ha preceduto il tedesco Andreas Sander (+1.13) e l’americano Travis Ganong (+1.22). Chiudono la Top-10 il francese Nicolas Raffort (+1.38), lo statunitense Jared Goldberg (+1.44) ed il francese Matthieu Bailet (+1.75).

Florian Schieder chiude tra i primi venti a 2.16 dalla vetta. Molto più indietro gli altri azzurri: Christof Innerhofer (+3.04), che non aveva partecipato alla prova di ieri, Davide Cazzaniga (+4.14), Emanuele Buzzi (+4.65) e Pietro Zazzi (+5.39).

foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, restano ancora gravi le condizioni di Fausto Gresini. L’ultimo bollettino

Short track, Europei Gdansk 2021: le parole di Assen Pandov alla vigilia della manifestazione