Sci alpino, le pagelle di oggi: Goggia e Pinturaul stellari, Pirovano e De Aliprandini stupiscono, Kilde non molla!

Abbiamo vissuto una giornata davvero bellissima ed intensa per quel che riguarda la Coppa del Mondo di sci alpino 2020-2021. Le donne erano di scena in quel di Sankt Anton (Austria) e hanno assistito alla vittoria di Sofia Goggia che rifila distacchi abissali a tutte le rivali. Gli uomini, invece, hanno gareggiato per il gigante-bis di Adelboden (Svizzera) con la seconda vittoria di fila di un Alexis Pinturault letteralmente scatenato. Andiamo, quindi, a consegnare le pagelle delle due gare di oggi del Circo Bianco.

LE PAGELLE DELLA GIORNATA

DISCESA SANKT ANTON

SOFIA GOGGIA 10 e lode: immensa. La bergamasca oggi ha fatto un altro sport rispetto alle rivali. Rifilare un secondo alla più immediata inseguitrice in 84 secondi di discesa è qualcosa di davvero disarmante, per le altre sia ben chiaro. Goggia, anzi Goggissima a Sankt Anton, con una prova meravigliosa, tutta all’attacco, senza il minimo errore. Quando scia così non deve temere nessuna. Cortina chiama, Goggia risponderà?

TAMARA TIPPLER 9: oggi contro Goggia non aveva chance, e lo si è visto subito, per cui vince la gara “delle altre”. Aveva già fatto vedere buone cose in prova e le conferma oggi in gara. L’austriaca piazza la zampata nella giusta occasione.

BREEZY JOHNSON 8: tre discese quest’anno, tre podi per la statunitense. La pista di St. Anton non è propriamente ideale per le sue caratteristiche, ma lei se ne infischia e non scende dal podio con pieno merito.

ESTER LEDECKA 6: la grande sconfitta di oggi. Era additata come la prima rivale di Goggia? Bene, la ceca becca 1.10 dalla rivale. Troppo.

LAURA PIROVANO 9: splendida! Dopo tanti problemi fisici arriva un guizzo spettacolare! La nostra portacolori chiude al quinto posto a soli 11 centesimi dal podio su una pista quanto mai tecnica. La svolta della carriera?

CORINNE SUTER 5.5: “solamente” sesta dopo una vittoria e un podio in discesa. Oggi Goggia la relega all’angolo (a 1.16) e mette le cose in chiaro.

ELENA CURTONI 7: ancora una buona prova per l’azzurra che si ferma in ottava posizione a 1.34 ma dà continuità a quanto vedere in Val d’Isere. Bene così!

PETRA VLHOVA 6.5: dodicesima, conquista 22 punti importanti. Dopo il pessimo fine settimana della Val d’Isere, dimostra che sulle piste più tecniche può dire la sua anche in velocità.

MARTA BASSINO 6.5: tredicesima, forse si aspettava qualcosa in più, ma la sciatrice di Borgo San Dalmazzo ormai è sempre da top10-15 in ogni disciplina.

FEDERICA BRIGNONE 6: si potrebbe fare il copia-e-incolla con il giudizio su Marta Bassino. La valdostana chiude le quindici, forse con un pizzico di amaro in bocca, ma la strada è quella giusta.

GIGANTE ADELBODEN

ALEXIS PINTURAULT 10 e lode: quando uno sciatore vince due volte in due giorni ad Adelboden significa che siamo di fronte ad un cattedratico delle porte larghe. Straordinario. Dopo una prima manche corsa con grande attenzione, nella seconda cambia marcia e non ce n’è per nessuno. Ora la classifica generale si fa davvero bella…

FILIP ZUBCIC 8.5: chiude secondo a 1.26, ma è il primo dei “terrestri”. Il croato non poteva fare di più, contro un Pinturault simile c’è poco da fare. Non stupisce più a questi livelli ed è sempre pronto per la zampata giusta.

LOIC MEILLARD 7.5: chiude sul podio ed il voto è la media tra il 10 della prima manche ed il 5 del secondo, nel quale un erroraccio lo allontana in maniera definitiva dai sogni di gloria. Peccato, voleva interrompere il digiuno elvetico ad Adelboden che si protrae dal 2008…

MARCO ODERMATT 7: quarto a 2 soli centesimi dal podio. Lo svizzero quest’anno non sbaglia davvero un colpo e tra le porte larghe è sempre ai piani alti della classifica. Ormai ha raggiunto una sicurezza dei propri mezzi davvero notevole.

ALEKSANDER AAMODT KILDE 8: quinto a 4 centesimi dal podio. Si difende con i denti anche in gigante. Il vincitore della Sfera di Cristallo 2019-2020 vede scappare Pinturault, ma non molla di un millimetro e lotterà fino all’ultima gara per il suo bis.

LUCA DE ALIPRANDINI 8.5: dopo aver chiuso al decimo posto la prima manche, nella seconda scende senza patemi e incanta, letteralmente. Fa segnare il sesto tempo di manche e recupera quattro posizioni. Chiude a 2.06 dalla vetta, ma i segnali che arrivano da Adelboden sono davvero positivi.

HENRIK KRISTOFFERSEN 3: chiude ventisettesimo. Non ci sarebbe da aggiungere altro, ma il norvegese completa una prova davvero pessima. In questo 2020-2021 alterna buone cose a “tonfi” simili. Senza quasi poter dare una spiegazione. Urge una scossa.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon: nell’OPA Alpen Cup brilla Michela Carrara, che vince l’individuale femminile

Sci alpino, startlist Slalom Adelboden 10 gennaio. Programma, orari, tv, pettorali di partenza