Sci alpino, i pluri-vincitori sulla Streif di Kitzbuehl. Didier Cuche detiene il record di successi in discesa

Streif è sinonimo di leggenda. Una pista iconica, uno dei templi sacri della velocità. Questo fine settimana la Coppa del Mondo di sci alpino approda proprio a Kitzbuehel per una tre giorni con due discese e supergigante. Chi vince sulle nevi austriache entra di diritto nella storia, mettendo il proprio nome al fianco dei più grandi campioni di sempre.

Il re della Streif è lo svizzero Didier Cuche, capace di salire sul gradino più alto del podio in discesa per ben cinque volte. Il primo successo (anche in carriera) risale al 1998 con una discesa in due manches, poi sono arrivate le vittorie nel 2008, 2010 (con anche la doppietta in superG), 2011 e 2012. Nessuno nella storia come l’elvetico, che ha saputo anche fare meglio di due altre leggende come Karl Schranz e Franz Klammer, che hanno vinto per quattro volte sulla Streif.

Sono cinque le vittorie in supergigante di Hermann Maier, con il campione austriaco che vanta anche un successo in discesa nel 2001. Erano gli anni magici dell’Austria, con anche i successi di Stephan Eberharter, quando questa coppia dominava la velocità.

Tre successi a testa in discesa per altri campioni leggendari come gli svizzeri Pirmin Zurbriggen e Franz Heinzer ed il francese Luc Alphand. Anche Aksel Lund Svindal ha saputo calare il tris sulla Streif, ma imponendosi sempre e solo in supergigante.

Gli ultimi anni sono stati il regno d’oro di Dominik Paris. La Streif è una seconda casa per l’altoatesino, che ha saputo vincere per quattro volte su questa pista. La prima volta in discesa, poi il superG del 2015 ed infine il poker completato dai due capolavori sempre in discesa nel 2017 e 2019. Da domani ci saranno altre occasioni per scrivere altre pagine di storia dello sci italiano e mondiale.

 

foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, la Ferrari torna in pista: test a Fiorano, attesa per Leclerc e Sainz a fine mese. Parte la stagione

Ciclismo, parterre di lusso all’UAE Tour: Pogacar, Ganna, Froome e tanti big pronti all’esordio!