Sci alpino, Dominik Paris torna sul podio: è 3° sulla Streif di Kitzbuehel! Feuz sfata il tabù

Beat Feuz entra finalmente nell’albo d’oro di Kitzbuehel. Lo svizzero riesce a sfatare il tabù della Streif, ottenendo la prima vittoria della carriera (quattordicesima in totale in Coppa del Mondo) nella località austriaca dopo ben quattro secondi posti. Una prestazione davvero eccezionale quella dell’elvetico, che ha fatto la differenza soprattutto nella parte alta tra la Steilhang e il Brückenschuss.

Una discesa che ha visto due lunghe interruzioni per le cadute prima di Ryan Cochran-Siegle all’Hausbergkante e poi quella di Urs Kryenbuehl proprio sul salto finale. Quest’ultima davvero spaventosa, con l’elvetico che ha sbattuto violentemente sul terreno dopo essere stato catapultato in avanti senza alcuna possibilità di gestire il colpo. Entrambi sono stati trasportati con l’elisoccorso. Successivamente è arrivato un altro lunghissimo stop dopo i primi ventitré atleti a causa di una tempesta di vento. la gara è stata poi interrotta dopo i primi 30 atleti e, da regolamento, il risultato è stato convalidato.

Secondo posto per l’austriaco Matthias Mayer, che sfiora il bis dopo la vittoria in discesa lo scorso anno, chiudendo a 16 centesimi da Feuz. Ritorna sul podio Dominik Paris, terzo e staccato di 56 centesimi dalla vetta. L’azzurro ha perso troppo nella parte alta, mentre è stato il migliore dall’Hausbergkante al traguardo. Una gara molto positiva quella di Paris, che nella seconda discesa di domani andrà a caccia anche della vittoria.

Il francese Johan Claey è quarto a 89 centesimi, davanti al tedesco Andreas Sander (+0.95). Sesta posizione per lo svizzero Carlo Janka, che ha preceduto il francese Matthieu Bailet (+1.50) e l’altro tedesco Romed Baumann (+1.51). Solamente nono l’austriaco Vincent Kriechmayr (+1.62), mentre chiude la Top-10 il francese Nils Allegre (+1.64). Indietro in classifica gli altri azzurri: 20° Matteo Marsaglia (+2.63) e 22° Christof Innerhofer (+3.04).

Non cambiano le posizioni al vertice della classifica generale di Coppa del Mondo, con sempre Alexis Pinturault al comando davanti al norvegese Kilde, che ha terminato la sua stagione, e allo svizzero Marco Odermatt. In quella di discesa, invece, l’austriaco Mayer (238) conserva il primato davanti a Feuz (226), con Paris al quarto posto (152).

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Short track, Europei 2021 in DIRETTA: Cassinelli e Confortola in semifinale nei 1500 metri e nei quarti nei 1000. Sighel impressiona nei 500 metri

MotoGP, rivoluzionato il calendario 2021: doppietta in Qatar all’esordio, posticipate le gare americane