Pallanuoto, Ungheria superiore: il Setterosa è fuori dalle Olimpiadi di Tokyo 2021

Serviva un’impresa, una partita nella quale le azzurre partivano da sfavorite. Non è arrivato però il successo e dunque una cocente delusione per questo 2021: il Setterosa non sarà presente alle Olimpiadi di Tokyo. La medaglia d’argento in carica a Cinque Cerchi non potrà difendere il proprio piazzamento: nella semifinale del Preolimpico di Trieste, che assegnava l’ultimo pass per il Giappone, la Nazionale italiana femminile di pallanuoto è uscita sconfitta per 13-10 con l’Ungheria.

Un primo quarto da incubo dove a tenere in partita l’Italia ci ha pensato Giulia Gorlero con un paio di parate incredibili. Dominio assoluto per le magiare, a segno con Szilagyi e Keszthelyi due volte. Azzurre spaesate, con la tensione altissima che si è fatta sentire: un’infinità di errori da entrambi i lati della vasca. Da segnalare anche il rigore sbagliato da Arianna Garibotti. L’unica marcatura azzurra è arrivata con un tiro deviato di Chiara Tabani. Le magiare ad inizio secondo periodo si sono portate addirittura avanti per 5-1, con un altro rigore sbagliato dalle azzurre, a testimonianza della tanta paura della banda di Paolo Zizza.

Sul finale però è arrivata una reazione d’orgoglio: le reti di Claudia Marletta e Roberta Bianconi sono valse il -2 a metà gara. Terzo quarto ricco di emozioni e di saliscendi. Le azzurre con le reti di Tabani e Marletta si riportano ad una rete di distanza, poi ancora Bianconi accorcia le distanze, ma a metà periodo c’è una clamorosa dormita del Setterosa che torna nuovamente a 3 reti di distacco. Il gol di Palmieri in superiorità ha significato il -2 prima del periodo conclusivo. Nell’ultimo quarto non c’è stato proprio nulla da fare, dopo le prime azioni il Setterosa ha capito che la rimonta è sembrata quasi impossibile ed ha praticamente alzato i remi in barca. 

Ungheria-Italia 13-10

Ungheria: Gangl , Szilagyi 2, Valyi , Gurisatti , Szucs 1, Parkes 1, Illes 2, Keszthelyi 6, Leimeter 1, Gyongyossy , Rybanska , Garda , Magyari . All. Biro

Italia: Gorlero , Tabani 2, Garibotti , Avegno , Queirolo , Aiello , Marletta 3, Bianconi 2, Giustini , Palmieri 2, Chiappini , Viacava , Sparano . All. Zizza

Arbitri: Dreval (Rus), Schwartz (Isr)

Note

Parziali: 3-1 2-2 4-4 4-2 Uscite per limite di falli Viacava (I) a 4’21 del terzo tempo e Szucs (U) a 6’32 del terzo tempo. Superiorità numeriche: Ungheria 2/10 e Italia 2/8 + 2 rigori. Garibotti fallisce un rigore (traversa) a 2’00 del primo tempo. Magyari (U) para un rigore a Marletta a 3’14 del secondo tempo. In porta Magyari (U) e Gorlero (I)

Foto LM-LPS/Marco Todaro

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci freestyle, Burov e Peel vincono in Coppa del Mondo aerials a Mosca

Tennis: chi è Filippo Volandri, il nuovo capitano di Coppa Davis dell’Italia. Numero 1 azzurro per quattro anni