Pallanuoto, Preolimpico 2021: tutto facile per il Setterosa. Slovacchia distrutta, arriva il primo posto nel girone

La scelta è stata chiara, a dispetto di ciò che è accaduto nei match precedenti. Il Setterosa ha deciso sin da subito di voler dare il massimo, vincere, e non modificare a proprio piacimento le sorti del girone preliminare. Nel Preolimpico di Trieste, la Nazionale italiana di pallanuoto femminile resta imbattuta, si impone sulla Slovacchia per 26-4 e si aggiudica il Gruppo A. Altro successo convincente per la banda di Paolo Zizza che domani sarà impegnata nei quarti di finale contro la perdente di Kazakistan-Israele e sabato se la vedrà nello scontro diretto per il pass a Cinque Cerchi con ogni probabilità contro l’Ungheria.

Partenza convincente a spianare direttamente la strada alle azzurre. Primi due quarti dominati in lungo e in largo, con un parziale di 13-1: a segno per ben tre volte Arianna Garibotti, poi marcature anche per Aiello, Giustini, Queirolo, Palmieri, Chiappini, Tabani, Marletta e Bianconi. Una superiorità su tutti i campi per la squadra tricolore, che in porta ha schierato l’estremo difensore di riserva Sparano. Ritmo notevolmente calato negli ultimi due quarti, con le azzurre che in ogni caso hanno continuato a timbrare il cartellino. Parziali di 5-2 e 8-1 per le italiane, con la solita scatenata Valeria Palmieri dominante da centroboa, ed Elisa Queirolo che ha trovato una convincente cinquina.

Italia-Slovacchia 26-4

Italia: Gorlero , Tabani 1, Garibotti 4, Avegno , Queirolo 5, Aiello 3, Marletta 1, Bianconi 2, Giustini 4, Palmieri 5, Chiappini 1, Viacava , Sparano . All. Zizza

Slovacchia: Dvoranova , Kovacikova 1, Halocka , Kvasnicova , Kiernoszova , Sedlakova , Peckova , Kackova , Stankovianska 3, Majlathova , Katlovska , Kissova , Horvathova . All. Henkrich

Arbitri: Stavridis (Gre), Varkonyi (Hun)

Note

Parziali: 6-1 7-0 5-2 8-1 Superiorità numeriche: Italia 1/1 + un rigore e Slovacchia 3/6. In porta Sparano (I) e Horvathova (S). Dvoranova (S) subentra a Horvathova a inizio terzo tempo. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Luca Mamprin, fisioterapista della nazionale maschile di pallanuoto, prematuramente scomparso.

Foto LM-LPS/Marco Todaro

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, le pagelle di oggi: Hauser scatenata nell’individuale, Wierer e Vittozzi confortano, deludono le norvegesi

Pallanuoto, la lezione di sportività dell’Italia ad Ungheria ed Olanda: si gioca per vincere, senza calcoli