F1, GP Australia 2021 a forte rischio. Possibile slittamento a fine stagione

Fino a qualche giorno fa sembravano solamente voci, ora lo scenario si è fatto molto più nitido. Il Gran Premio d’Australia di Formula Uno, che dovrebbe aprire la stagione nel weekend del 21 marzo, sarà rinviato a data da destinarsi. Non siamo che al 4 di gennaio, ma l’annata della massima categoria del motorsport inizia subito in salita. La notizia, riportata da motorsport.com, appare confermata da più parti e vedrebbe la gara di Melbourne posticipata nella fase finale del calendario.

Per quali motivi, quindi, Liberty Media e FIA avrebbero preso questa decisione? La risposta è più che ovvia: le questioni legate al Covid-19. Nonostante ben sette mesi di lock-down abbiano riportato la situazione nel Paese “Down Under” verso la normalità, sembra davvero poco probabile che si possa disputare il Gran Premio sul circuito dell’Albert Park. Dopo la cancellazione del 2020 (a poche ore dal via della prima sessione di prove libere), si annuncia un rinvio ormai quasi scontato nell’anno appena iniziato.

Situazione in miglioramento, campagna di vaccini che ha preso il via, ma l’Australia sta comunque applicando norme anti-Covid davvero molto stringenti. I numeri sono eccellenti se confrontati a quelli del resto del mondo, un motivo ulteriore per non fare abbassare la guardia, spostando quindi il weekend di Melbourne nella seconda parte dell’annata.

Il calendario, quindi, sarà rivisto. Non si partirà più il 21 marzo all’Albert Park, ma l’esordio dovrebbe avvenire in Bahrain il 28 marzo. Il programma originario parla di 23 appuntamenti fino a dicembre, per cui non sarà semplice trovare un’altra collocazione per il Gran Premio d’Australia. L’allestimento del tracciato all’Albert Park solitamente inizia alla fine del mese di gennaio, mentre al momento non è nemmeno iniziata la pre-vendita dei biglietti. Le indiscrezioni che arrivano direttamente dal posto, assicurano che la corsa verrà rinviata entro la fine del mese.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci di fondo, Tour de Ski Dobbiaco 2021: le azzurre sfidano una località storicamente ostica

Slittino, i convocati azzurri per la tappa di Sigulda di Coppa del Mondo