Dakar 2021, Yazeed Al-Rajhi trionfa nella decima tappa tra le auto. Peterhansel conserva la vetta della classifica generale

Dopo aver ammirato le rive del Mar Rosso, le colline/montagne hanno fatto da background ai concorrenti della decima tappa della Dakar 2021. Tanta sabbia si è dovuta affrontare in un scenario mozzafiato, laddove le capacità di navigazione sono state messe a dura prova, ancor più della velocità e della prestazione pura del mezzo. Sono state queste le caratteristiche della Neom-AlUla di 342 km di prova speciale, oltre ai 241 km di trasferimento.

E’ stato il saudita Yazeed Al-Rajhi il migliore di questa giornata tra le auto. A bordo della Overdrive Toyota, il 39enne nativo di Riyad ha letteralmente dominato la scena di questa speciale, interpretando alla perfezione i punti critici del percorso e chiudendo con il crono di 03H 03′ 57”. Alle sue spalle troviamo il qatariano Nasser Al-Attiyah (Toyota Gazoo Racing) a 2’04” e il francese Stephane Peterhansel (X-Raid Mini Jcw Team) a 2’53”. Una sfida nella sfida quella tra gli ultimi due citati, in ballo per il successo di questa 43ma edizione e il distacco tra loro due al termine della stage di 49″ evidenzia quanto sia appassionante il confronto.

Ha dovuto limitare i danni Carlos Sainz: il campione del 2020, infatti, si è trovato in difficoltà con la sua Mini nella prima parte del percorso, accumulando al check-point del 90° km oltre 6′ di ritardo. Nella seconda parte, l’iberico ha cercato di recuperare, ma il distacco era davvero troppo ampio dalla vetta e la chiosa in quarta a posizione a 4’12” ha un sapore un po’ amaro. A completare la top-10 il polacco Jakub Przygoński (Orlen Team/Overdrive) a 5’06”, il sudafricano Giniel de Villiers (Toyota Gazoo Racing) a 6’12”, il russo Vladimir Vasilyev (X-Raid Tema) a 7’32”, l’altro sudafricano Brian Baragwanath (Century Racing) a 9’36”, lo spagnolo Nani Roma (Bahrain Raid Xtreme) a 10’37” e il brasiliano Marcelo Tiglia Gastaldi (Century Racing) a 10’37”

Con questi risultati Peterhansel si conferma in vetta alla classifica generale con 17’01” di margine su Al-Attiyah, mentre Sainz insegue in terza posizione a 1H 03′ 44′‘.

Foto: LPS Photo Julien Delfosse / DPPI

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclocross, Coppa del Mondo 2020-2021: annullate le prove juniores e U23 della tappa conclusiva di Overijse

LIVE Dakar 2021, la tappa di oggi in DIRETTA: Brabec vince tra le moto, Cornejo Florimo caduto. Al-Rajhi domina tra le auto, mentre Copetti svetta tra i quad. Nuovo successo per Macík tra i camion