Biathlon, trionfo di Loginov nella 20 km di Anterselva. Ennesima beffa per Hofer, fuori dal podio per un decimo!

La storia felice tra Alexander Loginov e Anterselva prosegue nel migliore dei modi anche in questo 2021. Dopo il titolo mondiale dell’anno scorso nella sprint, anche la settima tappa della Coppa del Mondo 2020-2021 si apre con la vittoria del russo, che con lo zero si impone nella 20 km altoatesina, per la prima volta nel format. Ma la notizia della giornata, forse, è l’ennesima beffa patita da Lukas Hofer, che non riesce a salire sul podio per un solo decimo di secondo dopo essere stato beffato dal francese Quentin Fillon Maillet, terzo dietro anche a Sturla Laegreid.

Il norvegese si conferma il più solido del lotto e nonostante due errori oggi può decisamente sorridere con il suo secondo posto a 58″ dalla testa, che gli permette di accorciare il divario in classifica rispetto a un Johannes Boe ancora una volta impreciso (4) e decimo a 1’56”. Il leader della classifica generale ha sparato per la vittoria nell’ultimo poligono ma ancora una volta in questa stagione i suoi nervi non hanno risposto presente, mancando ben due bersagli e condannandosi all’ennesimo risultato opaco per lui.

La prova di Lukas è invece stata ottima in rimonta dopo aver sbagliato una volta in entrambe le prime due serie di tiro. Con lo strepitoso zero finale in piedi e il successivo errore di Fillon Maillet la questione podio sembrava davvero ormai fatta, tuttavia il transalpino, che conosceva i tempi dell’azzurro, ha saputo recuperare inaspettatamente una mezza dozzina di secondi e beffare Hofer con una spaccata davvero beffarda (+1’10”). La situazione si è fatta ancora più clamorosa qualche minuto più tardi, con l’ucraino Anton Dudchenko che, dopo una prova con lo shootout, era in lotta con i due sopra citati e ha chiuso due decimi alle spalle di Hofer e a tre dal podio.

Sesta posizione per lo svedese Martin Ponsiluoma a 1’18” con il 18/20, che precede di quattro secondi il norvegese Vetle Christiansen (2) che nonostante l’ottima prova rischia di non trovare spazio ai prossimi campionati Mondiali.

Un incredibile prestazione arriva anche dal giovane valdostano Didier Bionaz, che ha mancato solamente un bersaglio al quarto poligono e ha centrato il miglior risultato della carriera con un pesantissimo tredicesimo posto che gli vale ampiamente la prima partenza in linea, domenica pomeriggio. Senza quell’errore finale sarebbe stato addirittura podio per il talento azzurro che continua dunque nel migliore dei modi il suo percorso di crescita. Lontani invece gli altri azzurri, con Tommaso Giacomel 59esimo a 5’32” con cinque errori di cui quattro in apertura di gara, poi negative le prove di Dominik Windisch 72esimo con 7 errori e Thomas Bormolini 83esimo con cinque bersagli mancati.  

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sofia Goggia: “Volevo vincere per regalare il campanaccio alla mia mucca, non credevo di riuscirci: ho beccato vento”

Sci alpino: Sofia Goggia, sei grande! Nuova festa in discesa a Crans Montana e allungo in classifica!