Volley femminile, Champions League round robin: Conegliano per il tris nel torneo in casa

Non sono ammessi passi falsi per l’Imoco Conegliano nel primo dei due round robin che qualificano ai quarti di finale di Champions League che la squadra di Santarelli affronterà da martedì a giovedì tra le mura amiche del palasport di Villorba.

Le venete stanno letteralmente dominando il campionato italiano, hanno avuto il tempo per preparare al meglio questo appuntamento di Coppa visto che gli ultimi due fine settimana sono stati dedicati ai recuperi in campionato e dunque arrivano nella condizione ideale, senza sconfitte subite finora in stagione, al primo assaggio europeo, il primo contatto con quello che è l’obiettivo numero uno dell’Imoco, la Champions League.

Non sarà una passeggiata, almeno non lo sarà in una delle tre sfide in programma: contro le forti turche del Fenerbahce, mentre gli impegni meno pesanti appaiono quelli contro le francesi del Nantes e contro le slovene del Kamnik, prime rivali dell’Imoco. La squadra slovena era stata eliminata ma è stata ripescata per la rinuncia dell’Uralochka alla manifestazione europea. Il Kamnik è in testa alla classifica del campionato sloveno anche se è reduce dalla bruciante sconfitta interna per 2-3 con il Sik Sempeter, squadra che insegue a 2 sole lunghezze. Il Calcit è la squadra che lo scorso agosto ha ingaggiato Martina Guiggi, pisana “giramondo” che in Europa vanta tre Coppe Cev ma nessuna Champuions League e che non sarà presente a Villorba per i postumi del contagio da Covid. Le straniere del Kamnik sono l’opposta serba Brulec Kostic, la centrale canadese Charuk e la banda bosniaca Radiskovic. 

Il Nantes è una sorta di multinazionale a forte presenza statunitense e finlandese. La squadra allenata da Cyril Ong arriva all’appuntamento di Villorba con il morale alto, essendosi ripresa la testa della classifica del campionato transalpino grazie al successo ottenuto sabato sera (3-1) contro l’Istres. le giocatori più rappresentative e anche prolifiche in termini di punti sono la schiacciatrice statunitense Carli Snyder e la centrale statunitense Lauren Schad che è anche la capitana della formazione francese. A completare il mosaico ci sono due finlandesi, l’alzatrice Alanko e la schiacciatrice Kokkonen, l’opposta cubana Mendaro Leyva, la schiacciatrice serba Gomman e la centrale camerunense Piata Zessi. 

Il pericolo maggiore per Conegliano arriva dal Fenerbahce, formazione turca con sede a Istanbul che annovera alcune tra le giocatrici turche di punta ed è allenato dal tecnico campione del mondo in carica, quello Zoran Terzic che seppe guidare la Serbia alla vittoria contro l’Italia nella finale iridata di Tokyo nel 2018. E proprio due serbe sono le straniere di punta della formazione turca, le schiacciatrici che fanno parte della nazionale, Busa e Mihajlovic, oltre alla opposta cubana Vargas Abreu. La squadra di Terzic è seconda in classifica nel campionato turco, avendo vinto 17 delle 19 partite fin qui disputate, con un punto in meno rispetto al Vakifbank di Boskovic. L’ultimo successo le turche lo hanno ottenuto sabato sera battendo 3-1 il Çan Gençlik Kale Spor.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LPS/Flavio Pavanello

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuovi sport Olimpiadi Parigi 2024: le novità! Perfetto equilibrio di genere tra gli atleti, 329 gli eventi in programma

Basket, Serie A 2020-2021: altro rinvio per Trieste-Reggio Emilia